Fondazione Angelo Frammartino: quando la voglia di Giustizia non ha mai fine

Fondazione Angelo Frammartino: quando la voglia di Giustizia non ha mai fine

Era il 10 agosto 2006 quando Angelo Frammartino, giovane volontario originario di Caulonia, veniva ucciso a Gerusalemme dove stava partecipando ad un campo estivo rivolto ai bambini, prime vittime di tutte le guerre. Angelo era partito per quel Medio Oriente tanto martoriato mosso dalla fiducia nella possibilità di costruire percorsi di pace e di dialogo fra popoli apparentemente lontani. Morire a ventiquattro anni non dovrebbe essere permesso e quando accade il senso di sconforto è tale da voler quasi bloccare il flusso degli eventi, come se così si potesse rimanere aggrappati alla persona che non c’è più per restare ancora un attimo ancorati ai ricordi.

angelo

Ma la famiglia, gli amici e tutto il mondo che ruotava intorno ad Angelo ha scelto di andare avanti e provare a far muovere sulle proprie gambe gli ideali e i progetti di quel giovane che per la sua sete di vita e di giustizia è arrivato a perdere la vita.
Così, il 27 settembre 2007 presso il Comune di Monterotondo (RM) è nata la Fondazione Angelo Frammartino, con l’intento di permettere la comunicazione tra tutte le persone e le realtà che vogliono condividere la fatica e la bellezza dell’impegno a favore della Pace.

La Fondazione opera nel settore della beneficenza, dell’istruzione, dell’assistenza sociale e della tutela dei diritti civili, per il perseguimento, in via esclusiva, di finalità di solidarietà sociale a favore di persone svantaggiate in ragione delle loro condizioni fisiche, psichiche, economiche, sociali e familiari, in particolar modo nei confronti dei giovani che vivono in situazioni di grave disagio a causa di conflitti, di guerre, di discriminazione e di marginalità.
La Fondazione si propone di promuovere e realizzare ogni azione ed iniziativa rivolta al miglioramento della qualità della vita diffondendo i principi di solidarietà tra persone e popoli di culture diverse, contribuendo alla costruzione di un mondo fondato sulla giustizia, la pacifica convivenza e il rispetto delle differenti identità culturali.

angelo frammartino interna 1

Sono diversi i progetti messi in campo dalla Fondazione, tantissimi gli incontri e le iniziative, anche con e per i giovanissimi, per permettere loro di conoscere e avviare percorsi di riflessione intorno alle tematiche che la Fondazione ha posto come base del suo agire.
E’ davvero stupendo che vi sia qualcuno che abbia voluto e ancora oggi voglia raccogliere l’eredità di Angelo, dedicando almeno una parte della propria vita alla difesa dei diritti degli ultimi, di chi, come i bimbi che Angelo aveva scelto di aiutare, non avrebbe altrimenti altra voce.

Ciavula

GRATIS
VIEW