L’ Assessore Roccisano incontra la Rete dei Comuni Solidali

L’ Assessore Roccisano incontra la Rete dei Comuni Solidali

Questo pomeriggio, presso il Palazzo della Regione Calabria, l’Assessore regionale al Lavoro e Welfare Federica Roccisano, ha incontrato una delegazione dei Comuni aderenti alla Rete dei Comuni Solidali, tra i quali anche il Comune di Caulonia, rappresentato dall’Assessore Belcastro e il Comune di Gioiosa Ionica.

Grazie agli interventi del Coordinatore regionale di Re.co.Sol. Giovanni Maiolo e dei rappresentanti dei Comuni, tra i quali, oltre a Gioiosa Ionica e Caulonia, anche Cosenza, Carlopoli, Acquaformosa, Benestare, Spezzano Piccolo e Cinquefrondi, si è delineato un quadro dell’accoglienza assolutamente positivo, nonostante le fisiologiche criticità che il periodo storico e le difficoltà economiche fanno emergere. La Rete dei Comun Solidali, come ha avuto modo di sostenere l’Assessore Roccisano, grazie alla sua presenza in tutte le province della Regione, ha fatto molto e altro ancora potrà fare, sostenuta anche dall’impegno che la Roccisiano ha promesso di offrire alla politica non solo dell’accoglienza, ma soprattutto dell’integrazione. A questo proposito, l’Assessore ha citato più volte il Comune di Gioiosa Ionica che, grazie all’ottima sinergia instaurata con l’Ente gestore del Progetto SPRAR, che ospita Richiedenti Asilo e Rifugiati, la Rete dei Comuni Solidali, appunto, è stato in grado di attivare ben 15 tirocini formativi che rappresentano veri momenti di inclusione all’interno del tessuto sociale.

Interessante e utile, quindi, il momento di confronto proposto dall’Assessore Roccisano, necessario per comprendere quanto è stato già costruito e quanto ampi ancora possano essere i margini di miglioramento e di allargamento dell’accoglienza nella Regione Calabria che, come ha sottolineato la Roccisano, non è tanto una scelta politica quanto una vocazione necessaria del nostro essere mediterranei e di rappresentare, per migliaia di migranti, la porta d’ingresso verso un futuro migliore.