‘Ndrangheta, processo Gotha: pesanti condanne agli imputati

‘Ndrangheta, processo Gotha: pesanti condanne agli imputati

Notizia tratta da: strettoweb

E’ giunto ieri sera, verso l’ora di cena, il verdetto nel processo “Gotha” a Reggio Calabria, per quelli che, secondo la Dda, ricoprivano i ruoli di vertici della ‘ndrangheta. Le pene sono state pesanti: la più esemplare è quella a Giorgio De Stefano, condannato a 20 anni di carcere, considerato il “leader” della mafia reggina.

De Stefano è stato arrestato il 15 luglio 2016 nell’ambito dell’operazione “Mammasantissima”, un’ordinanza di custodia cautelare emessa su richiesta della procura distrettuale antimafia di Reggio Calabria nei confronti di 5 persone per associazione mafiosa: si tratta di Francesco Chirico, Paolo Romeo, l’avvocato Giorgio De Stefano, l’ex sottosegretario regionale Alberto Sarra, e il senatore Antonio Caridi. Nel secondo troncone del processo, che si sta svolgendo col rito ordinario davanti al Tribunale, sono imputate 34 persone, tra cui gli avvocati Romeo e Marra, il parroco di San Luca Giuseppe Strangio, Caridi e l’ex magistrato di Cassazione Giuseppe Tuccio, che e’ stato anche Procuratore della Repubblica di Palmi.

Danilo Loria