L’aggressore del carabiniere sarebbe un fondamentalista islamico

Aboubakar Mamadou, il nigerino arrestato per il ferimento di un carabiniere a Caulonia Marina, sarebbe un fondamentalista islamico. Ha inneggiato al governo di Dio, ha affermato che “noi siamo in tanti e se oggi governate voi domani governeremo noi”, ha sostenuto che le donne non devono avere lo stesso trattamento degli uomini e ha minacciato di “lavare il sangue dei fratelli col sangue dei giornalisti”.

Oggi a fare la spese della sua furia sono stati una ragazza nigeriana ma che vive da molti anni a Caulonia e il carabiniere Enzo Palumbo, aggredito davanti a suo figlio, intervenuto coraggiosamente per fermare l’aggressione, nonostante sembri non fosse in servizio.

La redazione augura ad entrambi una pronta guarigione.

L’arrestato nel momento in cui scriviamo si trova ancora nella caserma dei Carabinieri di Caulonia marina ma verrà trasferito al carcere di Locri.