Oltre 40 mila €uro per la strada di S. Antonio

Riceviamo e pubblichiamo dalla Consulta delle Associazioni di Gioiosa Jonica

E’ ufficiale: il funzionario provinciale Catalfamo Domenica del Settore Viabilità e Trasporti ha adottato il provvedimento per lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria lungo la S.P. 05 (Mammola-Marina di Gioiosa Jonica) che prevedono la installazione di barriere di sicurezza, realizzazione di un tratto di condotta e cunetta per la regimentazione idraulica e rivestimento di scarpata in località S. Antonio. Importo complessivo dei lavori € 40.737,60. Viene così posto rimedio al pericolo reale per le persone ed i mezzi dovuto alla caduta massi dalla rupe sulla strada provinciale che attraversa la popolosa frazione di S. Antonio di Gioiosa Jonica. La scorsa estate solo per miracolo si evitò una tragedia: i grossi massi caddero  dalla rupe, fino a raggiungere le case frontali, un paio di giorni dopo la processione della Madonna delle Grazie, a cui avevano partecipato centinaia e centinaia di fedeli.

La "scarpata" sulla strada provinciale che attraversa S.Antonio

La “scarpata” sulla strada provinciale che attraversa S.Antonio

Quindi va finalmente a buon fine la segnalazione del 29 luglio 2014  fatta dalla Consulta delle Associazioni -su indicazione della assemblea degli abitanti della Frazione S. Antonio del 28 luglio 2014-  al Comune di Gioiosa Jonica e da questo alla Provincia. La questione è stata successivamente condivisa con la neo costituita Associazione Orizzonti di quella comunità. Il 23 ottobre 2014 vi fu una protesta pubblica riportata con evidenza dalla stampa e dalle Tv. Dopodichè vi furono i sopralluoghi dei tecnici della provincia.

Cittadini di S.Antonio con il Sindaco Fuda

Cittadini di S.Antonio con il Sindaco Fuda

La Consulta, d’intesa con l’Associazione Orizzonti, ha proseguito l’azione tambureggiante  fatta con diversi solleciti sia per la caduta massi nella Frazione S. Antonio che per le disastrose e pericolosissime condizioni della SP 122 all’altezza dell’abitato della Frazione Prisdarello di Gioiosa Jonica. Sono stati “tartassati” di solleciti e proteste (stante l’esistenza del pericolo reale per le persone ed i mezzi, transitano anche gli Scuolabus !)  il Presidente Raffa, il Sindaco Fuda, l’Assessore Mario Candido, il consigliere Vincenzo Loiero e di recente anche l’Assessore Piero Campisi e la deputata Federica Dieni. Ma le primissime notizie le abbiamo avuto già tre mesi fa da un operatore della manutenzione delle strade provinciali, a cui va il nostro ringraziamento. Poi ci ha dato notizie intermedie l’assessore Mario Candido, quindi notizie più avanzate il Consigliere Provinciale Vincenzo Loiero; il Sindaco Fuda ha relazionato all’Assemblea della Comunità di S. Antonio il 28 marzo scorso. Il primo a darci notizia del provvedimento ufficiale è stato stamattina il Consigliere Vincenzo Loiero.

Nota a cura del Presidente della Consulta di Gioiosa Jonica
Vincenzo Logozzo