Finanziamento regionale di 200 mila €uro per il cimitero comunale di Gioiosa

Finanziamento regionale di 200 mila €uro per il cimitero comunale di Gioiosa

Importante finanziamento a vantaggio dei comuni di Gioiosa Jonica e di Marina di Gioiosa Jonica.

Nino De Gaetano, assessore regionale alle infrastrutture e ai trasporti, durante la conferenza stampa odierna tenutasi presso la sala consiliare gioiosana, ha annunciato l’assegnazione di un contributo di €uro 200.000 per il cimitero comunale di Gioiosa Jonica e di €uro 247.000 per la rete fognante di C.da Galea e lo stadio comunale a Marina di Gioiosa Jonica.

DeGaetano2

I fondi sono derivanti da alcune economie di spesa che la Regione Calabria ha ereditato da precedenti investimenti in opere pubbliche e verranno erogati con un contributo pluriennale di rate costanti (per il Comune di Gioiosa Jonica, verrà riconosciuto un contributo di €uro 12.850 per 15 anni consecutivi).

I soggetti attuatori, ovvero i due comuni interessati, dovranno procedere con l’approvazione dei progetti esecutivi entro 6 mesi dalla data di pubblicazione sul BUR Calabria del provvedimento di assegnazione del contributo; entro 3 anni dalla comunicazione di conferma del finanziamento, gli interventi finanziati dovranno essere conclusi.

L'assessore regionale De Gaetano insieme ai Sindaci Fuda e Vestito

L’assessore regionale De Gaetano insieme ai Sindaci Fuda e Vestito

Grazie a questi finanziamenti, il Comune di Gioiosa Jonica potrà procedere con l’ampliamento e la riqualificazione del cimitero comunale, un intervento di assoluta importanza vista la frequente carenza di spazio per i loculi che si rendono necessari. Il Comune di Marina di Gioiosa provvederà invece al completamento di un tratto di rete fognaria presso C.da Galea (160.000 €uro) e alla sistemazione dello stadio comunale (80.000 €uro).

Alla conferenza stampa, hanno partecipato i sindaci e alcuni assessori dei due comuni. Nell’occasione, è stato ribadìto il significato strategico della collaborazione fra le due Gioiosa e la forza dell’Unione dei Comuni della Valle del Torbido soprattutto nelle relazioni con gli enti sovraordinati.