La festa dei 10 baby artisti di Zefiro Art

La festa dei 10 baby artisti di Zefiro Art

Metti la magìa senza tempo delle fiabe e dei racconti per bambini. Metti i colori e le emozioni della pittura. Metti la dolcezza dei bimbi che si divertono a fare e a stare insieme. Metti tutto questo e avrai una splendida esperienza di socialità.

ZEFIROART LOCANDINA N 2 FAVOLE E FIABE 15 GIUGNO 2015

Il Progetto “Favole e fiabe” è stata una piacevolissima scoperta per i bambini partecipanti e anche per i genitori che li hanno visti all’opera. Grazie all’Associazione Culturale “ArteTerapia ZefiroArt” di Carmela Salvatore, un gruppo di 10 bambini ha avuto la possibilità di cimentarsi con l’arte della pittura ad acquerello e ha coinvolto nella sua piccola grande impresa anche i propri genitori.

Lunedì 15 Giugno, presso Palazzo Amaduri, vi è stata la degna conclusione celebrativa del progetto. Durante la serata, infatti, insieme ai saluti di Carmela Salvatore e del Sindaco Fuda, c’è stata la proiezione delle fiabe “costruite” dai bambini con i loro disegni e in stretta collaborazione con la voce narrante di mamma e papà. Dieci filmati di grande delicatezza figurativa ed emotiva che hanno rappresentato con eloquenza la bontà del progetto realizzato.

Alcuni disegni all'ingresso di Palazzo Amaduri

Alcuni disegni dei 10 baby artisti all’ingresso di Palazzo Amaduri

Dopo la proiezione delle fiabe, vi è stato l’intervento – di grande spessore e di acuta sensibilità – da parte di Don Massimo Nesci: le sue parole, dedicate al rapporto genitori/figli e alla relativa interazione con le agenzie formative, hanno molto insistito sulla necessità di vivere la genitorialità dedicandosi realmente ai propri figli e non lasciandoli in balìa della solitudine moderna ben rappresentata dai vari dispositivi digitali.

I baby artisti con i loro attestati insieme a Salavtore Fuda e a Carmela Salvatore

I baby artisti con i loro attestati insieme a Salavtore Fuda e a Carmela Salvatore

La serata si è poi conclusa con la consegna degli attestati ai 10 bimbi del progetto e con il proverbiale taglio della torta celebrativa: il sorriso dei baby artisti è stata la testimonianza più forte del valore dell’arte e della bellezza delle fiabe. Un’esperienza da ripetere e da riproporre, magari anche con la partecipazione di più bambini: un pò meno tv e videogiochi, un pò più di sogno con i colori e le parole dell’arte.