I preparativi di Gustando il Borgo

I preparativi di Gustando il Borgo

Gustando il borgo: partito il countdown sul sito dell’evento gioiosano che ormai attira anche curiosi e turisti dei paesi limitrofi. Meno tre giorni. Duro e intenso il lavoro dei giovani dell’associazione Carpe Diem i quali vivono il proprio agosto alla realizzazione di questo rinomato evento. Sfruttano il loro tempo libero per un fine comune: rendere Gioiosa una città magica per due sere. Come una sposa da vestire e da truccare, si compra il materiale adatto, si adorna il paese, si vive nell’attesa, quella bella, quella positiva, quella del sabato del villaggio. Fa caldo a Gioiosa, ma il team di Gustando il Borgo ha ben pensato di utilizzare un grande ventaglio per combattere l’afa e allo stesso tempo lanciare l’evento. Ecco gli sponsor impegnati in un simpatico video e in coreografie improvvisate: sono i proprietari dei negozi di Gioiosa storici e non. Gustando il Borgo è dappertutto e se osservate bene, anche sotto il piatto del vostro panino: la pubblicità è stata lanciata attraverso delle tovagliette di carta nei diversi pub e paninoteche della zona, fino ad arrivare a Reggio Calabria. Presentato sulla pagina facebook e sul sito dell’evento gli artisti di strada che si esibiranno nelle due serate del 24 e 25 agosto: tutte novità tranne la Style’s Revolution Crew, gruppo di giovani conosciuto per la break dance e l’Oriental Ballet, scuola di danza di Roccella Ionica, al fine di preservare l’arte locale. Il resto sarà tutta una grande sorpresa ed è questo l’effetto a cui si vuole mirare: lo stupore, soprattutto quello dei bambini. La meraviglia di non riconoscere le strade che quotidianamente percorriamo.

Quest’anno il nuovo partenariato con la Coldiretti e il rinnovo del gemellaggio con la manifestazione musica-arte di Ossi, che si svolge ogni anno in Sardegna, con cui i ragazzi di Gustando il borgo mantiengono i contatti per un sostegno a vicenda: ci si scambiano gli artisti di strada, come da piccoli si faceva tra amici con le figurine dei calciatori. L’associazione Carpe Diem ringrazia i commercianti gioiosani, i quali hanno partecipato economicamente in gran numero per la riuscita dell’evento ed un ringraziamento va anche al Comune di Gioiosa Jonica, alla Provincia, al Comitato feste e alla Parrocchia di San Rocco. “E’ tutto pronto”, riferiscono i ragazzi di Gustando il borgo. Intanto qualcuno si chiede quale sarà il tema della scenografia di quest’anno: lo scorso anno furono protagonisti i coloratissimi ombrelli ad inaugurare l’inizio del percorso. Il gran finale martedì 25 con uno spettacolo pirotecnico. Ma non pensiamo già alla fine. Fantastichiamo sull’attesa, come lo si fa con un’innamorata, nell’aspettare di vedere Gioiosa vestita di nuovo…Or la squilla dà segno della festa che viene; ed a quel suon diresti che il cor si riconforta…