Stasera iniziativa dell’Associazione “Due Sicilie”

Stasera iniziativa dell’Associazione “Due Sicilie”
L’Associazione Culturale Due Sicilie, con il patrocinio del Comune e in collaborazione con la Consulta delle Associazioni, Vi invita per mercoledì 5 agosto, ore 18,30,presso Palazzo Amaduri in Gioiosa Jonica, alla presentazione del libro
“Delle presenti condizioni del Reame delle Due Sicilie”
di Pietro Calà Ulloa
(ristampa ed. anastatica, Thesaurus Edizioni).
Relaziona:
Antonio Boccia (curatore dell’opera);
Intervengono:
Salvatore Fuda (Sindaco di Gioiosa Jonica),
Luca Ritorto (Assessore alla Cultura),
Linda Iacuzio e Lorenzo Terzi (Thesaurus Edizioni);
Modera: Pasquale Zavaglia (Associazione Due Sicilie).
DueSicilie_INVITO 5 AGOSTO
——————————————————
SCHEDA DEL LIBRO
Autore: Pietro Calà Ulloa
Titolo: Delle presenti condizioni del Reame delle Due Sicilie
Ristampa anastatica dell’edizione del 1862
A cura di Antonio Boccia
Presentazione del Prof. Gennaro De Crescenzo.
Luogo, Editore, data: Napoli, Thesaurus Edizioni, 2014
Collana: “Le anastatiche”, n. 1, a cura di Lorenzo Terzi.
Thesaurus, società attiva nel campo della valorizzazione dei beni e delle attività culturali, propone la ristampa anastatica del saggio di Calà Ulloa. Il testo esamina e denuncia con sofferta lucidità le dolorose conseguenze dell’annessione forzata del Regno delle Due Sicilie al Piemonte.
Si tratta di un’eccezionale testimonianza di prima mano, che certamente arricchirà il dibattito storiografico su quelle controverse vicende.
I lettori potranno, infatti, paragonare le condizioni dell’ex Regno borbonico all’indomani della violenta conquista sabauda con quelle, attuali, del Mezzogiorno, ravvisando nel duca di Lauria una capacità profetica non comune.
DueSicilieIl volume è curato dall’avvocato e pubblicista Antonio Boccia, e si avvale di una presentazione del Prof. Gennaro De Crescenzo.
“Scorso è ormai un anno, che, caduta Gaeta, ultimo e glorioso baluardo dell’indipendenza napolitana, l’Europa ha potuto credere che una monarchia di nove secoli, la prima che fosse sorta in Italia, la prima che sin dalla sua origine conseguisse ordini e leggi umanissime, avesse per sempre ad essere sparita”.
Questo l’incipit dell’opuscolo Delle presenti condizioni del Reame delle Due Sicilie di Pietro Calà Ulloa, duca di Lauria e ultimo premier di Francesco II di Borbone, pubblicato nel 1862.