Federica Roccisano: “Riappropriamoci dell’ amore per la Calabria”

Federica Roccisano: “Riappropriamoci dell’ amore per la Calabria”

Poche ore fa si è svolta, tra tanti bambini emozionati, la cerimonia di inaugurazione del nuovo anno scolastico presso l’ Istituto G. Falcone – P. Borsellino di Caulonia Marina. Ad aprire questa giornata di festa i saluti del sindaco Giovanni Riccio il quale ha dichiarato che: << La scuola sta affrontando una sfida, io e l’ amministrazione comunale saremo vicini a tutti. L’ abbiamo dimostrato in questi anni in cui ci sono stati dei tagli devastanti nei bilanci comunali ma difronte alle richieste della scuola abbiamo cercato sempre di essere presenti. Quest’ anno abbiamo già appaltato la mensa e rinnovato il parco autobus per la sicurezza dei bambini >>.

La parola è passata, poi, alla Dirigente dell’ IC Maria Rosa Monterosso: << Abbiamo voluto simbolicamente aprire le porte alla comunità e all’ assessore regionale che accogliamo prima di tutto con affetto e con stima per dimostrarle che noi siamo presenti con il nostro affetto e la sosterremo durante il suo mandato. La scuola deve portare a termine un compito delicato che è la cura e l’ educazione dei giovani. La scuola accoglie i bambini, li accompagna durante il loro percorso, li guida e li consegna alla vita. Il nostro obiettivo è di rendere l’ istruzione un diritto più concreto per tutti. Con gli insegnanti abbiamo preparato un’ offerta formativa che cerchi veramente di venire incontro ai bisogni formativi di tutti i bambini e di rendere concretamente la scuola inclusiva >>.

<< Sono sicura che non avrò un’ accoglienza migliore di questa in nessuna scuola che visiterò nei prossimi giorni perchè vedo volti di persone a cui voglio bene e perché questa è casa mia >> così ha esordito l’ assessore regionale all’ Istruzione Federica Roccisano. << A scuola si passa il tempo più bello. Gli insegnanti fanno parte della crescita di ognuno di noi perché ci accompagnano in una delle fasi più delicate, quella del passaggio dall’ infanzia all’ adolescenza. Faccio solo un invito: trasmettere l’ amore, attraverso la curiosità, per la nostra terra e le nostre radici. Pensiamo che la storia venga da lontano invece la Calabria, e anche Caulonia, è stato scenario di aneddoti storici che hanno condizionato non solo la nostra realtà ma anche tutta l’ Europa. Cerchiamo di riappropriarci dell’ amore per la Calabria perché, ed è anche colpa nostra, è stata vista più con un’ accezione negativa tanto che qualcuno si è pure vergognato, io mai, di essere calabrese. Questo è ingiusto perché ci sono tante cose che fanno della nostra regione una delle terre più ricche d’ Italia. Io come assessore regionale e la Regione Calabria saremo vicini alle scuole anche per quello che riguarda la sperimentazione di questo percorso che è la “buona scuola”. Vi invito a presentare progettualità da sperimentare insieme per far crescere nel miglior modo possibile i giovani di oggi che, si sa, saranno gli adulti del domani >>.

La cerimonia si è conclusa con l’ intonazione dell’ Inno di Mameli da parte di tutti i presenti.