Repressione e buona politica: riflessioni su un video del Vicesindaco Zavaglia

Repressione e buona politica: riflessioni su un video del Vicesindaco Zavaglia
Zavaglia

Per vedere il video pubblico dal Vicesindaco di Gioiosa Jonica Maurizio Zavaglia sulla sua bacheca facebook, cliccare QUI

Caro Vicesindaco Zavaglia,
hai perfettamente ragione: esistono tanti imbecilli, anche a Gioiosa Jonica, che peggiorano con i loro comportamenti singoli (e anche collettivi) la qualità di vita di un’intera comunità.
Il settore in cui maggiormente riscontriamo l’assenza di educazione civica e di impegno comune è quello dei rifiuti: tanti, troppi gioiosani tendono a fare un pò quello che vogliono, fottendosene ampiamente della propria comunità.
Tuttavìa, la denuncia sociale e morale non basta più: servono fatti nuovi e più concreti.
Su due versanti: quello della repressione (una società senza regole – e senza il consequenziale rispetto delle stesse – non può funzionare); quello della politica (che significa: programmazione, condivisione popolare, azione efficace).
Zavaglia1
Repressione.
Servono strumenti per “punire” chi commette infrazioni e illegalità. La condanna della comunità, che è comunque ancora troppo blanda, è necessaria ma non sufficiente: bisogna reprimere sulla base della legalità costituita i comportamenti che violano il patto di comune convivenza. Quindi: più controlli (anche con i nuovi strumenti tecnologici) e più sanzioni (il signore ripreso nel video del Vicesindaco subirà qualcosa?).
Politica.
E’ il momento di passare alla controffensiva della buona politica. Ripetiamo: programmazione, condivisione popolare, azione efficace. Serve, quindi, una raccolta differenziata che sia moderna e funzionale, per quanto già proposto in campagna elettorale e precocemente promesso dallo stesso Vicesindaco. Un “porta a porta” che sia ampiamente partecipato dalla cittadinanza e che sia in grado di produrre risultati concreti da sempre (incentivi economici e risparmi per chi collabora attivamente). Il Comune di Gioiosa Jonica si è già dotato di un sito (piazzale antistante il cd. “Carcere Nuovo”) e di una serie di attrezzature (mastelli, porter, carrellati, ecc.): a quando la partenza della differenziata? a quando una nuova modalità di gestione dei rifiuti?
DifferenziataGioiosa1
Questa è una delle grandi sfide del futuro, di per sè elemento decisivo nel futuro di una classe politica e di una squadra amministrativa.
Questa è anche una grande opportunità per una comunità che voglia crescere, diventare matura dal punto di vista civico e democratico, produrre economie fondamentali per il miglioramento dei servizi pubblici.
Cosa aspettiamo, dunque, cara Gioiosa e cari gioiosani?