Roccisano e l’inclusione dei minori disabili nelle scuole

Roccisano e l’inclusione dei minori disabili nelle scuole

Roccisano e l’ inclusione dei minori disabili nelle scuole.

Oggi 23 ottobre si è tenuto il primo tavolo interistituzionale sul tema dell’inclusione dei minori disabili nelle scuole. Al tavolo, promosso dall’Assessore alla Pubblica Istruzione, hanno partecipato il Garante per l’Infanzia della Regione Calabria, l’Ufficio Scolastico Regionale e i delegati delle provincie di Vibo Valentia, Cosenza, Crotone e Catanzaro. Unica assente la provincia di Reggio Calabria, assenza che è stata notata e connotata negativamente da tutti i partecipanti al tavolo, soprattutto dall’Assessore Roccisano e dall’On Intrieri , garante dell’infanzia, che avevano sollecitato l’incontro a partire dalla vicenda di Nicola Romeo, il ragazzo di Locri il cui padre dal primo giorno di scuola manifesta per assicurare il diritto al figlio.

Obiettivo dell’incontro era l’analisi delle competenze in merito di assistenti educativi nelle scuole, tra regioni e provincie alla luce del trasferimento delle competenze. Come sostenuto da tutti i convenuti, le competenze rimangono ancora oggi in capo alle provincie. Per procedere a discutere di un’equa distribuzione del diritto allo studio per i disabili di tutte le province, i delegati delle province hanno presentato i dati relativi alle presenze di disabili nelle scuole: sottratto il dato della provincia di Reggio Calabria (che non solo non ha partecipato, ma non ha neanche provveduto ad inviare via mail alcun dato), i disabili nelle scuole calabresi sono circa 800.

Al tavolo sono state poi vagliate alcune ipotesi di risoluzione del problema in oggetto, posto che le province riscontrano una carenza di fondi per sostenere gli assistenti educativi e gli assistenti alla comunicazione per gli audiolesi. Tra quelle più accreditate l’idea di programmare interventi ad hoc per la formazione del personale docente insieme all’Ufficio Scolastico Regionale, e soprattutto quella di impegnare gli attuali distretti socio sanitari (futuri ambiti territoriali dei Piani di zona) a programmare, insieme a Regione e Provincie, azioni a sostegno dei minori disabili . In tal senso al prossimo tavolo saranno invitati i comuni capofila dei distretti e sarà chiesto loro di sottoscrivere l’accordo di istituzione del tavolo permanente per la tutela dei minori dei disabili nelle scuole che avrà tra gli altri compiti, il compito di redigere le linee guida per l’inclusione dei minori disabili.

Ufficio stampa
Ass. Federica Roccisano

oliverio-roccisano x social

  1. […] Inclusione dei minori disabili nelle scuole. Fonte: http://www.ciavula.it/ Oggi 23 ottobre si è tenuto il primo tavolo interistituzionale sul tema dell’inclusione dei minori disabili nelle scuole. Al tavolo, promosso dall’Assessore … […]

Comments are closed.