Gioiosa Jonica: arrivano le risorse dei Contratti Locali di Sicurezza?

Gioiosa Jonica: arrivano le risorse dei Contratti Locali di Sicurezza?

Al Consiglio Comunale straordinario dell’8 Dicembre, Arturo Bova – Presidente della Commissione Regionale Antimafia – ha anticipato una notizia di grande importanza per tutta la comunità gioiosana: lo sblocco della graduatoria dei progetti presentati nell’ambito dei Contratti Locali di Sicurezza (CLS).

Un annuncio importante, atteso da tanto tempo, che speriamo diventi al più presto anche concreta erogazione di fondi.

Si tratterebbe di un risultato significativo per Gioiosa Jonica: grazie ai fondi del POR Calabria FESR 2007/2013 – Asse IV, sarà possibile proseguire con la riqualificazione del campo sportivo comunale (il progetto preliminare deliberato dall’Amministrazione Fuda è del 5 febbraio 2014, come anche quello successivo) e con la ristrutturazione di un immobile confiscato alla mafia (collocato in C.da Micciò lungo la Strada Provinciale 281 e destinato a Centro Sociale di Aggregazione Anziani – Formazione e recupero Giovani svantaggiati).

Arturo Bova, Presidente Commissione Regionale Antimafia

Arturo Bova, Presidente Commissione Regionale Antimafia

Sul campo sportivo, la richiesta del Comune di Gioiosa Jonica è stata di €uro 274.881,13. Leggiamo testualmente dal corpo della deliberazione di giunta n. 29 del 05/02/2014: “Il progetto (preliminare, n.d.r.) ha come scopo di rendere fruibile, da parte degli atleti e degli spettatori, una struttura, che pur essendo stata già oggetto di un primo finanziamento, a tutt’oggi non può essere completamente utilizzata. L’obiettivo è quello di ottenere con il presente intervento, un impianto sportivo a norma fruibile in sicurezza da parte dei giocatori e del pubblico. L’oggetto di questa richiesta di finanziamento sarà: la demolizione con successiva ricostruzione degli attuali spogliatoi; l’istallazione di due nuove tribune per gli spettatori; la realizzazione di rampe d’accesso per l’abbattimento barriere; la realizzazione di servizi igienici per gli spettatori; l’adeguamento dell’impianto elettrico del blocco spogliatoi; la realizzazione dell’ impianto di illuminazione di sicurezza relativo alle vie di fuga delle zone spettatori”. 

Per quanto riguarda il bene confiscato, la Giunta Fuda ha approvato un progetto preliminare con una richiesta di finanziamento pari complessivamente ad €uro 700 mila. Con questa cifra si provvederà al rifacimento di un immobile – inizialmente destinato a civile abitazione – di quattro piani e con relativo piazzale più giardino di pertinenza.

Se i due finanziamenti avranno finalmente corso, all’interno dei CLS preventivati dalla precedente programmazione europea, Gioiosa Jonica avrà la possibilità di recuperare una parte importante del proprio patrimonio pubblico e di valorizzarlo a fini sociali: una signora risposta a tante forze oscure e criminali che vorrebbero impedire il libero sviluppo della nostra comunità.

Consiglio Comunale straordinario, 08/12/2015

Consiglio Comunale straordinario, 08/12/2015

  1. […] un nostro recentissimo articolo (leggi QUI), segnalavamo la pubblicazione della graduatoria dei Contratti Locali di Sicurezza (CLS) e gli […]

Comments are closed.