COSMOPOLITICA, LE RIFLESSIONI DI SEL LOCRIDE

COSMOPOLITICA, LE RIFLESSIONI DI SEL LOCRIDE

Riceviamo e Pubblichiamo.

Il 19, 20 e 21 Febbraio, si è tenuta a Roma, presso il Palazzo dei Congressi, la costituente del nuovo soggetto politico di sinistra, alla quale i circoli della Locride, assieme ad una nutrita componente calabrese di Sinistra Ecologia e Libertà, ha partecipato entusiasta.  Entusiasmo che dopo la chiusura dei lavori di Cosmopolitica (questo il nome dell’iniziativa) è aumentato portandoci ad esprimere tutta la nostra soddisfazione, non solo per la piena riuscita dell’iniziativa, ma soprattutto per il contenuto e la linea politica che si è determinata durante la tre giorni romana.
Si è deciso, quindi, di avviare un percorso che ci porterà al congresso fondativo del 2, 3 e 4 Dicembre.
Un percorso difficile, ma appassionante che ci spinge finalmente ad andare oltre gli steccati che per troppi anni hanno ostacolato processi unitari a Sinistra.

Finalmente, però, si parte, questa volta lo facciamo veramente insieme,  con coraggio e con quella passione politica che da sempre ci accomuna.  Ma non potrà bastare, se tutte e tutti, non ci lasciamo alle spalle pregiudizi e preconcetti, avrà senso invece se mettiamo in campo le nostre idee e le nostre convinzioni che da sempre ci contraddistinguono. Siamo, quindi convinti che la sinistra che verrà, nascerà soltanto se ognuno di noi compie atti di generosità non solo politica. Avrà senso la nostra lotta solo se condotta vicina alle persone, se le nostre battaglie torneranno ad essere quelle dei precari, dei disoccupati, degli esodati, dei migranti, della povera gente che non solo ha perso il lavoro, ma anche la speranza. E quindi, solo se sapremo camminare verso il futuro assieme al nostro popolo che da sempre aspira ad avere una società giusta e solidale.
Speranza che noi abbiamo il dovere di riconsegnare ad un popolo che non si riconosce più nelle politiche governative e populistiche, ribellandoci alla logica del compromesso, avendo coraggio unito alla voglia di cambiamento, all’impegno e assumendoci la responsabilità delle scelte.

Sarà una Sinistra forte, decisa e di governo se smetterà di occuparsi di quello che succede dentro il Partito Democratico. Ed è per queste ragioni che a Cosmopoliticama abbiamo avviato il percorso che ci condurrà a costruire la Sinistra di tutte e tutti, che dovrà essere il soggetto per governare il cambiamento del Paese, assieme a quanti si riconoscono in questo obiettivo. 

I nostro circoli e le federazione regionale di SEL Calabria, unita ai compagni e alle compagne di Futuro a Sinistra, presenti a Cosmopolitica, oggi, sentono il dovere morale di dimostrare che anche la nostra Calabria non ci sta più a subire inerme tutto ciò che viene imposto dall’alto. Non siamo più disposti, ad assistere ancora una volta a logiche clientelari e a politiche che hanno dominato i nostri territori e che non possono più continuare a prendere forma, senza alcuna opposizione, anche negli anni che verranno.

Abbiamo deciso di mettere in campo e dimostrare tutta la nostra compattezza, perché solo uniti riusciremo ad imporre una nuova cultura politica, quella che da sempre ci contraddistingue e che adesso è arrivato il momento di affermare con forza.

Abbiamo deciso di intraprendere questo nuovo percorso sin da subito con importanti iniziative, infatti: il 5 e 6 Marzo saremo impegnati a Corigliano nella manifestazione “Green Factor” , una iniziativa nazionale tematica sull’ambiente, da SEL Calabria organizzata e promossa anche dai compagni di Futuro a Sinistra calabresi, che nel più breve tempo possibile ha già raccolto molte adesioni, dai movimenti per la salvaguardia dell’ambiente, a SEL Basilicata e molte altre associazioni, unite a noi nella lotta anche per il referendum sulle trivellazioni.  
A Green Factor saranno presenti molti parlamentari di Sinistra Italiana e molti esperti del settore.
Abbiamo deciso, infatti, di coinvolgere tutte le professionalità perché convinti che solo mettendo al centro i saperi  e le conoscenze potremmo realmente costruire una sinistra, unica, unita e vera.
Seguiranno poi, nei messi che ci attendono, iniziative sul referendum costituzionale, per i quali abbiamo già avviato la costituzione di comitati locali nella Locride per dire “no” alle modifiche della carta costituzionale imposte dal governo Renzi e nei prossimi giorni delineeremo ed organizzeremo manifestazioni in diversi Comuni locridei.

Ed è con questo nuovo spirito che ci mettiamo in cammino per costruire la Sinistra che coinvolga quel mondo che negli anni, per scelte sbagliate e convinzioni errate, ha perso.
Siamo in cammino ed abbiamo deciso di farlo con il più bel messaggio che Cosmopolitica ci ha lasciato: valorizzando la bellezza di stare insieme volendoci bene e volendo bene al nostro Paese.

Circolo Sel della Locride