L’Unione dei Comuni Valle del Torbido con Federica Roccisano

L’Unione dei Comuni Valle del Torbido con Federica Roccisano
Cosa possiamo dire dopo che nel buio delle notte scorsa, ignoti hanno dato alle fiamme l’autovettura dell’assessore Roccisano? Cosa possiamo dire, in un momento storico così particolare per la Locride e per la Calabria, dove l’accadimento di fatti violenti sembra essere “normale”? Non possiamo dire più niente. Abbiamo già detto tutto. Abbiamo già dato e ricevuto vicinanza e solidarietà. Abbiamo già sfilato, abbiamo già discusso, abbiamo già battuto le mani. Ora serve il LAVORO. Serve il Lavoro nella sua dimensione materiale, come strumento realizzativo dell’uomo e del suo vivere insieme agli altri, come strumento di liberazione dal bisogno economico, come strumento di coesione sociale, come strumento di prevenzione della violenza in grado di garantire la convivenza pacifica. Serve il Lavoro nostro, quello della classe politica, di chi occupa ruoli di rappresentanza, siano essi di governo o di minoranza, che sia in grado di assicurare giustizia, equità, uguali punti di partenza per tutti, affinché le Istituzioni siano forti, credibili, efficienti, capaci di guidare, programmare, indirizzare, costruire.
UnioneEVIDENZA
Serve il Lavoro che produce salario a fine mese, dato dallo sviluppo e dagli investimenti, che possa dare speranza alle tante e ai tanti che oggi vivono disperati, arrabbiati e persi, senza occupazione e nell’angoscia più assoluta. Serve il Lavoro per sottrarre i tanti poveracci costretti a vivere al soldo dei pochi che accumulano ricchezze enormi sulle spalle delle nostre comunità. Serve il Lavoro, come biglietto di solo ritorno per quella moltitudine di calabresi, fatta di giovani e meno giovani che con le loro partenze hanno, spesso loro malgrado, determinato lo spopolamento dei nostri territori, privandoli della linfa più fresca e dell’energia vitale necessaria al progresso. Serve il Lavoro degli insegnanti e di tutti coloro i quali si spendono per accrescere culturalmente la comunità. Serve il Lavoro dei magistrati e delle forze dell’ordine per reprimere e punire gli uomini che assumono condotte che contravvengono alle norme, e pertanto antisociali e contrarie all’interesse della comunità. Serve il Lavoro degli operai e degli imprenditori, degli avvocati e dei contadini, dei medici e dei meccanici. Serve il Lavoro per tanti e tanti altri motivi. Serve il Lavoro per vivere in una comunitá più libera e più giusta, più sicura e meno violenta. É importante però che tutti questi “Lavori” siano legati e coordinati, affinché possano dare un frutto unico: la costruzione di una comunità bella in cui vivere. Cosí come é importante che siano tutti Lavori dignitosi, dove la dignità non si misura sul “cosa fai” ma sul “come lo fai”. Il Lavoro, qualunque esso sia, dà dignità all’uomo e un contributo di crescita alla società, solo se fatto con onestà e responsabilità. Per cui non c’è davvero più niente da dire, ma c’é soltanto bisogno di LAVORARE. Oggi la Calabria ha bisogno del Lavoro di Federica, portato avanti con entusiasmo, onestà e responsabilità, anche e sopratutto per le materie delicatissime che il Presidente Oliverio a voluto a lei delegare. Lavoro che non potrà certo essere fermato da un gesto vile di violenza criminale.
Dai Sindaci dell’Unione Valle del Torbido, un forte abbraccio di incoraggiamento all’Assessore Federica Roccisano ed ai suoi cari.