Frana in via dei Carafa – Riccio scrive a Oliviero

Frana in via dei Carafa – Riccio scrive a Oliviero

 

COMUNE DI CAULONIA

PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA

SINDACO

Al Presidente della Regione Calabria

On. Mario Oliverio

All’autorità di Bacino Regione Calabria Al Commissario per l’emergenza ambientale

Regione Calabria

Alla   Protezione   Civile Regione  Calabria

Assessorato ambiente Regione Calabria

carafa1

Gli eventi di carattere alluvionale, verificatesi il 31 ottobre -01 novembre 2015, hanno provocato una frana in pieno centro abitato a Caulonia Marina. L’area interessata è inquadrata nel contesto urbano di Caulonia Marina, tra la via dei Carafa a monte e viale Magna Grecia a valle.

Si tratta di un’area che era stata già oggetto di attenzione da parte de1l’Autorità di Bacino Regionale che, da un sopralluogo effettuato nel 2013, veniva fatta rientrare nella classificazione di Vames e Cruden nel tipo scorrimento rotazionale.

In seguito agli eventi alluvionali del novembre 2015, la frana che si è verificata ha provocato il crollo del muro di sostegno con conseguente danneggiamento dei 2 fabbricati a quattro piani situati nel terrazzo sottostante.

Il muro crollato ha danneggiato parte del fabbricato impedendone l’accesso e di conseguenza le famiglie occupanti gli appartamenti sono state evacuate. E’ stata emessa opportuna ordinanza di sgombero per inagibilità dell’immobile.

A tutt’oggi le famiglie sgomberate si trovano in case di affitto con spese a carico del Comune e con tutti i disagi del caso trattandosi di nuclei famigliari in cui ci sono bambini piccoli.

La frana ha interessato pure un asilo comunale situato nelle immediate vicinanze. E’ stato necessario emettere ordinanza di inagibilità della struttura. Ciò ha provocato non pochi problemi all’amministrazione comunale che ha dovuto trovare tempestivamente un altro immobile da adibire ad asilo dell’infanzia e capace di ospitare ben 100 bambini iscritti al1’asilo.

Nell’immediato, e nei giorni seguenti all’evento alluvionale del novembre 2015, si sono susseguiti opportuni sopralluoghi da parte della Protezione Civile, del CNR, dei Vigili del fuoco coustatando la criticità dell’intero sito.

Nel mese di marzo 2016, in seguito alle forti piogge a carattere temporalesco che hanno nuovamente interessato questo territorio, si è verificato il crollo del restante muro di contenimento, danneggiando ulteriormente il fabbricato sottostante.

Ulteriori sopralluoghi, da parte delle autorità competenti, hanno dimostrato la notevole criticità della situazione che comincia ad interessare anche i fabbricati soprastanti la frana.

Come Amministrazione abbiamo fatto tutto ciò che è stato possibile con le poche risorse del bilancio comunale (vitto ed alloggio per le famiglie evacuate, ristrutturazione di un immobile per adibirlo ad asilo nido dell’infanzia).

Adesso è necessario intervenire per il consolidamento della frana con urgenza per evitare l’estendersi della stessa con peggioramento della situazione. Si tratta di una situazione da inquadrare nel dissesto idrogeologico del territorio. Quello che mi preoccupa come sindaco è la lungaggìne burocratica cui si va incontro per realizzare l’intervento necessario per il consolidamento della frana.

Mi preme sottolineare la tempestività e l’urgenza dell’intervento al fine di mettere in sicurezza il sito ed impedire il proseguirsi dell’evento franoso che così potrebbe interessare un’area più vasta con coinvolgimento di altri fabbricati.

In attesa di un vostro celere riscontro,vi invio i più cordiali saluti. Caulonia, 07/04/2016

Il  Sindaco