CIRCOLO FORMATO: VINCENZO COMMISSO VA AI DOMICILIARI

 

 

 

Marina di Gioiosa Jonica. E’ stata accolta con formula piena l’istanza presentata dall’Avvocato Cosimo Albanese nei confronti del proprio assistito Vincenzo Commisso, detenuto presso la Casa Circondariale di Opera ( MI), coinvolto nel processo “Circolo Formato” .

downloadfile

I Giudici della Corte d’appello di Reggio Calabria, hanno così concesso la misura degli arresti domiciliari per “ incompatibilità del regime carcerario”. Il penalista Sidernese infatti dopo una minuziosa ed efficace perizia medico-sanitaria sostenuto dal noto perito Francesco Bruno è riuscito a dimostrare come il proprio assistito non fosse più in condizioni di rimanere in carcere, viste le numerose e preoccupanti patologie da cui è affetto Commisso Vincenzo, cui rientro nella propria abitazione è previsto già in serata.

Grande merito e soddisfazione per l’Avvocato Albanese che vuole in ogni caso sottolineare come il proprio assistito si trova ancora in una situazione detentiva comunque non definitiva e, tale misura intanto darà sicuramente sollievo anche  ai propri familiari.

Infine il Penalista di Siderno vuole rimarcare che il processo “ Circolo Formato” se in giudizio abbreviato sta per concludersi, la partita con il filone dell’ordinario è tutt’altro che chiusa ed avendo altri due assistiti Vincenzo Agostino  e Rocco Agostino ( l’ex Assessore del Comune di Marina di Gioiosa Jonica ) entrambi già agli arresti domiciliari grazie a delle istanze da lui stesso presentate, in attesa del deposito delle motivazioni di condanna da parte della Corte d’appello di Reggio Calabria, l’Avvocato Cosimo albanese è sicuro di ribaltare la sentenza di condanna in Cassazione nei confronti dei propri assistiti e dimostrare quindi la totale estraneità degli stessi a qualsiasi coinvolgimento politico-mafioso.