Denunciato da moglie la picchia, arrestato

Denunciato da moglie la picchia, arrestato

(ANSA) – REGGIO CALABRIA, 17 MAG – La moglie lo denuncia per maltrattamenti e lui torna a casa e la picchia e la minaccia nuovamente. E’ accaduto a Sant’Eufemia d’Aspromonte dove gli agenti del Commissariato della Polizia di Stato di Palmi hanno arrestato G.S., 49 anni, per maltrattamenti in famiglia. Gli agenti, rispondendo ad una richiesta di aiuto giunta alla sala operativa da parte della figlia della, sono intervenuti nell’abitazione della famiglia dove poco prima, al culmine di un’accesa discussione, l’uomo aveva picchiato e minacciato la moglie “colpevole” di averlo denunciato la sera precedente per reiterati maltrattamenti subiti nel corso degli anni anche alla presenza dei figli minori. Le violenze, secondo l’accusa, spesso sfociavano in schiaffi, pugni e, in alcuni casi, morsi. Gli agenti, constatando nell’abitazione la veridicità di quanto segnalato dalla figlia, hanno quindi arrestato l’uomo che è stato posto ai domiciliari in un’abitazione diversa da quella del nucleo familiare.

Un' immagine di archivio mostra una situazione simbolica di violenza alle donne.  Quattro violenze su cinque avvengono all'interno di una relazione sentimentale mentre solo una su 100 a opera di sconosciuti. A subirle sono soprattutto donne tra i 35 e i 44 anni (32%), sposate (50%) con figli (79%), diplomate (53%) e di professione impiegate (21%). Ammettono di patire ricatti, insulti e minacce (44%), violenza fisica, anche con corpi contundenti come martelli o altri oggetti taglienti (26%), economica (13%) e sessuale (7%). Sono i dati di Telefono rosa, secondo cui inoltre la meta' delle violenze denunciate da donne nel 2009 rientra nel reato di stalking.                ARCHIVIO - FRANCO SILVI ANSA/