Scoperto arsenale cosche ‘ndrangheta

Scoperto arsenale cosche ‘ndrangheta

(ANSA) – CROTONE, 30 MAG – Un fucile d’assalto Kalashnikov, quattro fucili tra cui una carabina da caccia grossa, sette pistole semiautomatiche calibro 9 mm nuove e con matricola abrasa, oltre 500 cartucce di vario calibro: è un vero e proprio arsenale quello sequestrato dai carabinieri del Comando provinciale di Crotone in una operazione condotta nel trascorso weekend. Le armi, secondo gli investigatori, sono riconducibili a cosche di ‘ndrangheta di Cutro, dove sono attive tra le più agguerrite ‘ndrine. A custodire, all’interno della canna fumaria della propria abitazione di campagna, le armi un insospettabile imbianchino, incensurato, di Cutro che è stato arrestato per ricettazione, detenzione illegale di armi clandestine e da guerra. Il ritrovamento di armi viene letto con preoccupazione dai carabinieri per i pericolosi risvolti che potrebbe avere.

Tre banditi, armati di pistole e mitra, sono fuggiti questa notte alla Polstrada nel veronese dopo aver abbandonato la Bmw che guidavano a fari spenti, inseguiti sul filo dei 200 km/h sull'autostrada A4, a Sommacampagna. Gli agenti hanno trovato nella vettura due sacchetti con esplosivo, un jammer (congegno che 'scherma' i cellulari), picconi, piedi di porco e due pistole cariche. Vicino alla recinzione scavalcata dai malviventi un mitra kalashnikov. ANSA/UFFICIO STAMPA POLSTRADA VERONA +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++