Arrestato il latitante gioiosano Vincenzo Femia

Arrestato il latitante gioiosano Vincenzo Femia

(ANSA) – TORINO, 29 GIU – I Carabinieri di Torino hanno arrestato Vincenzo Femia, 42 anni, ultimo ricercato dell’operazione Minotauro che nel 2011 portò in carcere circa 150 presunti affiliati alla ‘ndrangheta. Deve scontare una condanna a sette anni, tre mesi e 21 giorni di reclusione per rapina, violazione delle leggi sulle armi e spaccio di droga.
L’uomo si nascondeva in un appartamento nella zona nord di Torino ed è stato fotografato dai Carabinieri mentre usciva sul balcone per rinfrescarsi dal caldo. Nell’ambito della stessa operazione è stato denunciato per favoreggiamento un italiano di 26 anni.

L'Aula del tribunale durante la lettura della sentenza del processo Minotauro, Torino, 22 Novembre 2013. Chiuso con 36 condanne su 74 imputati il processo Minotauro a Torino sulla presenza di 'Ndrangheta in Piemonte. E' la maggiore inchiesta di criminalità organizzata nel Nord Ovest condotta negli ultimi 15 anni. ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO