Caulonia: Nova infastidito dai motorini

Caulonia: Nova infastidito dai motorini

Riceviamo e pubblichiamo:

Egr. Dr. Riccio,

terminate le scuole,come di consuetudine, si ricomincia con il troppo rumore, troppi motorini che percorrono le vie non rispettando i sensi unici mettendo in pericolo se stessi e l incolumità dei residenti. Caulonia un paese senza regole, senza controlli, in cui pochi cittadini si sentono legittimati a fare e disfare a proprio piacimento snobbando il comune senso civico e il rispetto delle regole. Non si può tollerare il fatto che il Comune non intervenga a frenare questo andirivieni sia diurno che notturno di mezzi di tutti i tipi e a tutte le ore della notte. Gente che percorre a tutta velocità queste strette stradine senza curarsi minimamente del disturbo acustico (continui strombazzamenti a ridosso delle curve nel tentativo, spesso vano, di avvisare un eventuale potenziale mezzo in transito nel senso opposto di marcia) senza contare la scia di gas di scarico che rilasciano a ridosso delle case, inducendo gli abitanti a chiudersi in casa ad ogni passaggio di motorini stubati . Per non parlare dei turisti (quei pochi ancora rimasti) che visitano il nostro paese incuriositi magari da un palazzo, o uno scorcio piacevole ed interessante, spesso costretti a farsi da parte per non essere investiti, giacché a nessuno dei modicani viene in mente di rallentare, dimostrando una volta di più maleducazione e inciviltà.

Distinti saluti

Gianclaudio Nova

foto Nova Gianclaudio