Cinquefrondi: beni comuni gratuiti e di tutti!

Cinquefrondi: beni comuni gratuiti e di tutti!

È stato approvato nel corso della seduta del Consiglio Comunale, con Delibera n. 33, del 20 maggio scorso, il nuovo regolamento per la raccolta dei prodotti secondari di bosco: asparago selvatico, agrifoglio, pungitopo, fragoline di bosco, more di rovo ed origano.

Il regolamento contiene importanti novità per la salvaguardia del bosco e la corretta gestione di modalità di raccolta. Si è deciso, che in un momento di forte crisi economica, di ridurre drasticamente il pagamento della tessera, passando dai € 15,00 ai € 2,00 per i soli diritti di segreteria, dando così la possibilità ad ogni cittadino di poter usufruire dei prodotti del nostro sottobosco.

Secondo il Sindaco, Michele Conia, la valorizzazione delle nostre risorse boschive e delle nostre montagne occupa un posto primario nel programma politico-amministrativo.

Grande soddisfazione è stata espressa dal Consigliere con delega alla tutela della Montagna, Rocco Furiglio, per l’approvazione di tale regolamento, perché si è messo in atto, con grande senso di responsabilità, la giusta attenzione al patrimonio del sottobosco che fino ad oggi era stato totalmente trascurato.

L’obiettivo dell’Amministrazione Comunale è quello di valorizzare e rilanciare, al meglio, la montagna, come un luogo da vivere ma soprattutto, perché riteniamo che i beni comuni devono essere di tutti e gratuiti.

Il Consigliere con delega alla tutela della Montagna
Rocco Furiglio

Il Sindaco
Michele Conia

conia