Nasce “Comitato Basta un Sì”: Monasterace per L’Italia del Domani

Nasce “Comitato Basta un Sì”: Monasterace per L’Italia del Domani

Meuccio Ruini (Presidente della commissione dei 75 che hanno redatto il testo base della Costituzione) nel 1947 affermava che vi furono grandi difficoltà, in particolare sulla composizione delle due Camere e il loro sistema elettorale. Disse: “Noi prima di tutti ne riconosciamo le imperfezioni”. Nel 1972 nell'”Intervista a Gli Stati” sui lavori della Costituente, Costantino Mortati, relatore della parte del progetto di Costituzione riguardante il Parlamento, affermava che l’Italia avrebbe avuto bisogno, oltre che della Camera dei Deputati, di un’altra Camera rappresentata dai nuclei regionali, per avere il grande vantaggio di fornire quello strumento di coordinamento tra Stato e regioni ed esprimeva in modo chiaro la sua delusione al doppione tra le due Camere. Nel 1995 l’Ulivo pubblicò la “Tesi N°4” dove affermava che il Senato dovesse essere trasformato in Camera delle Regioni, composta da esponenti delle istituzioni regionali che conservano la carica locale e che possano esprime il punto di vista e le esigenze dei territori di provenienza. Come si evince da questi brevi fatti, che ho voluto riprendere, sin dalla scrittura della carta fondamentale del nostro Paese, continuando negli anni successivi, si sentiva la necessità di un superamento del Bicameralismo paritario. Oggi, la riforma Boschi, oltre al superamento di quest’ultimo, pone diverse ragioni importanti; quali la riduzione dei costi della politica, con 315 indennità cancellate, presidenti di commissioni ridotte, uffici di Camera e Senato unificate. Con la richiesta di tempi più certi e più rapidi. Con un aumento delle qualità delle leggi con la partecipazione dei comuni e delle regioni alla formazione delle leggi e più chiarezza delle competenze tra Stato e Regione. Sono questi, e tanti altri, i motivi che hanno spinto me e la segreteria del Circolo PD di Monasterace ad appoggiare il Si al Referendum Costituzionale di ottobre. Cosi, anche Monasterace ha il suo Comitato, denominato “Comitato Basta un Si – Monasterace per l’Italia del Domani”, il quale vede, nel direttivo, me come Coordinatore, Teodoro Bucchino Vice coordinatore e Maurizio Consolato Diano, Segretario e tesoriere. È arrivato il momento di fare un passo in avanti. Riportiamo l’attenzione sul merito della riforma contro chi vuole personalizzare lo scontro trasformando il dibattito sulle idee, in una battaglia politica. Ad ottobre, il nostro Paese ha l’occasione che aspettava da tempo, ha l’occasione di guardare il futuro che sognavano Ruini e Mortati. Non possiamo più rimandare, non possiamo perdere una grande occasione. Cambiamo con coraggio. Monasterace farà la sua parte. Per l’Italia del domani, basta un Si.

Marcello Andrea Riitano
Coordinatore “Comitato Basta un Si – Monasterace per l’Italia del Domani”

pd Monasterace

Ciavula

GRATIS
VIEW