Editoriale: Estate cauloniese, il Comune se ne frega. Ma ci pensa Ciavula!

Editoriale: Estate cauloniese, il Comune se ne frega. Ma ci pensa Ciavula!

Camminando per Caulonia Marina lungo la statale 106 si notano decine di manifesti di eventi culturali organizzati da paesi della Locride e della Piana. Per fine luglio e tutto agosto c’è solo l’imbarazzo della scelta, tra concerti, sagre e ogni tipo di svago possibile. Ma qualcosa stona… che strano che tutti i Comuni abbiano organizzato la programmazione estiva eccetto il comune di Caulonia.

A dimostrazione di mancanza di programmazione e di incapacità amministrativa. Ma forse siamo solo noi ad essere esigenti, d’altronde è soltanto il 23 luglio!!!

E così tra i paesi che fanno a gara ad attrarre turisti e visitatori Caulonia non c’è, forse perchè ignora che intorno a questi eventi girano importanti economie per i commercianti o forse perchè a Caulonia da alcuni anni cultura significa solo tarantella (e nonostante questo servono i miracoli della Regione per realizzarla). Tutto il resto conta un cazzo.

Ci salvano le iniziative dei privati e l’intraprendenza dei cauloniesi. Da parte del comune di Caulonia nessun impegno per rendere viva l’estate cauloniese, per qualificare questo paese, per attrarre turismo. Prosegue il declino, insomma.

E allora abbiamo deciso di darci una mossa dal basso e nel nostro piccolo, senza chiedere finanziamenti pubblici a nessuno ma con le nostre sole risorse, facendo una colletta e coinvolgendo le associazioni.

Abbiamo deciso di organizzare alcuni appuntamenti per l’estate cauloniese, sostituendoci in parte ad un’amministrazione comunale inconsistente.

Gli organizzatori saranno l’associazione Gnoseon, la Rete dei Comuni Solidali, la Cooperativa Sankara e Ciavula.

Non siamo un ente pubblico, non abbiamo i finanziamenti della Regione nè il budget del Comune ma lo stesso organizzeremo almeno 5 appuntamenti.

I primi sono già stabiliti e possiamo annunciarli.

Si comincia il mercoledì 27 luglio a Caulonia Marina, alle 21 alla villa Angelo Frammartino con la proiezione del film “Mediterranea”, regia di Jonas Carpignano. Saranno presenti gli attori e la proiezione  sarà preceduta da un dibattito di cui renderemo noti i dettagli a brevissimo. Il tutto organizzato dal Riaceinfestival.

Il 6 agosto all’anfiteatro sul lungomare alle 21:30 presenteremo il libro di Filippo Todaro “Sfaiss” (Un suono, un flash, un fruscìo … ).

Il 12 agosto l’appuntamento più importante di tutti, la quarta edizione della Notte degli Artisti, evento creato dall’Associazione Gnoseon e che quest’anno si rafforza grazie ad una partnership più ampia. A partire dalle 21:30 e fino a tarda notte il lungomare di Caulonia sarà animato da ballerini di break dance, ballerine, danzatrici del ventre, mangiatori di spade, giocolieri, sputafuoco, trampolieri, fachiri, scultori di palloncini che allieteranno i bambini, un fachiro sospeso, la banda musicale e tanto altro ancora.

Nella Notte degli Artisti

E poi nei giorni seguenti altre iniziative nelle frazioni di Caulonia, sempre più sole e abbandonate. Cercheremo con pochi mezzi di creare momenti di incontro, di discussione e di cultura, per ribadire che i cittadini delle frazioni non sono cittadini di serie B!

Tutto questo, lo ribadisco, senza nessun contributo da nessun ente pubblico.

Se possiamo farlo noi senza soldi, perchè non lo fanno le istituzioni comunali?