Vittima calabrese nella strage di Nizza

Vittima calabrese nella strage di Nizza

Fonte: www.lacnews24.it

Roma – E’ salito a cinque il numero degli italiani morti nella strage di Nizza. La Farnesina ha riferito che nel corso della notte le autorità francesi hanno formalizzato l’avvenuto riconoscimento di ulteriori quattro connazionali: Carla Gaveglio, Maria Grazia Ascolti, Gianna Muset e Angelo D’Agostino, quest’ultimo di origini calabresi.

Angelo D'Agostino

Angelo D’Agostino

Ieri era stato identificato Mario Casati, novantenne residente a Milano ma originario della Brianza. Con Casati si trovava a Nizza Maria Grazia Ascoli, 79 anni, anche lei tra le vittime. Le famiglie sono state informate e stanno ricevendo tutta la necessaria assistenza da parte del personale del consolato italiano e dell’Unità di Crisi. Il ministro degli Esteri Gentiloni e la Farnesina esprimono “vicinanza e solidarietà” ai famigliari e agli amici delle vittime del barbaro attentato.

Carla Gaveglio, 47 anni, era di Piasco, provincia di Cuneo. Il marito Pietro Massardi, 55 anni, si è salvato, così come la figlia Matilde, 14 anni. Maria Grazia Ascoli, 79enne di Milano, era scomparsa insieme a Mario Casati (90enne identificato ieri) e alla coppia di Voghera (Pavia), Angelo D’Agostino, 71 anni e Gianna Muset, 69.