EVVIVA SANTU ROCCU! INIZIA LA DOMENICA DI SAN ROCCO A GIOIOSA IONICA

EVVIVA SANTU ROCCU! INIZIA LA DOMENICA DI SAN ROCCO A GIOIOSA IONICA

san rocco ev

Iniziano con regolarità a Gioiosa Ionica i festeggiamenti dell’ultima giornata, la più solenne e sentita, in onore di San Rocco. Già alle sette di mattina piazza Vittorio Veneto e le stradine del centro storico sapevano di festa, di gente in fervore, di profumi che solo in questa particolare domenica acquistano un significato del tutto inedito. La Santa Messa, che apre i riti religiosi per l’intera giornata, ha avuto inizio alle ore 9.00, presieduta da Don Rocco Agostino. “I primi saranno gli ultimi e gli ultimi i primi, chi si umilia sarà esaltato e chi si esalta sarà umiliato”: queste le parole del Vangelo che danno inizio alle diverse ritualità che scandiranno la ricca giornata gioiosana. Subito dopo, l’immancabile uscita del Santo Patrono dalla chiesa, sotto lo sguardo dei fedeli devoti e tra le lacrime di molta gente che affidano a San Rocco i loro pensieri più intimi. Ma, soprattutto, un’uscita sentita, voluta di anno in anno e accompagnata dal suono dei numerosi “tamburinari” accorsi ai piedi della statua.

san rocco

Un inizio particolarmente partecipato anche quest’anno, dettato dall’ordine e dal giusto equilibrio e accompagnato dalla presenza delle autorità religiose e civili, quali il sindaco Salvatore Fuda e Maurizio Zavaglia. Perché questa è la festa delle feste per Gioiosa e per quanti giungono in questi giorni; questa è la normalità di cui la cittadina si riveste oggi come ieri; questa è l’ultima domenica di agosto a Gioiosa, e non poteva essere diversamente.
Roccu Roccu Roccu, evviva Santu Roccu -dall’inizio alla fine, per Gioiosa e non solo- evviva Santu Roccu.

chiesa festa san rocco