Terremoto: interviene anche la Calabria

Terremoto: interviene anche la Calabria

A partire dalle 4:30 di oggi, 24 agosto 2016, la Protezione Civile Regionale, ricevuta la segnalazione di preallerta del Dipartimento Nazionale in relazione al forte terremoto che ha interessato questa notte l’Italia centrale, ha immediatamente dato corso alle fasi organizzative per garantire il supporto alle fasi di soccorso ed assistenza della popolazione colpita:
È stata predisposta la colonna mobile regionale, nello specifico composta da due moduli assistenza (tende, lettini, coperte, gruppi elettrogeni, torri faro, cucine da campo – tutto l’occorrente per la predisposizione di un campo autonomo x 240 persone). Attualmente i mezzi sono pronti alla partenza immediata in attesa della autorizzazione da parte del coordinamento nazionale.
È stata comunicata al Dipartimento Nazionale la disponibilità di tre mezzi speciali (USAR), anch’essi pronti alla partenza immediata, dotati di tecnologia utile per la ricerca ed il soccorso di persone sepolte sotto le macerie.
Sono state allertate le associazioni di volontariato che hanno garantito ampia disponibilità con la partenza immediata di circa 60 operatori.

terremoto-centroitalia1011-1000x600
È stata inoltre riscontrata la specifica esigenza del Dipartimento Nazionale che richiedeva disponibilità immediata di unità cinofile per la ricerca di persone sepolte. Grazie all’associazione “Soccorso Alpino e Speleologico” si sono rese disponibili due unità (cani + conduttori). Al fine di garantire la tempestività dei soccorsi è stata chiesta la disponibilità a Calabria Verde per l’utilizzo dell’ elicottero per il trasporto. Disponibilità prontamente riscontrata. Nella foto le fasi immediatamente precedenti al decollo che è avvenuto alle 11:40. Dopo una sosta per rifornimento a Napoli è previsto l’arrivo delle unità cinofile per le 13:45 ad Accumoli (Rieti), uno dei centri maggiormente colpiti dal sisma.

Fonte: pagina fb della Protezione civile Calabria