Narcotraffico Internazionale “Overing”: il gioiosano indagato sceglie il rito abbreviato

Narcotraffico Internazionale “Overing”: il gioiosano indagato sceglie il rito abbreviato

Fonte: http://www.zoom24.it/2016/09/14/narcotraffico-internazionale-salta-difetti-notifica-processo-vibo-overing-dda-catanzaro-spilinga-30396/

Sono 17 gli imputati dell’operazione “Overing” condotta dalla Dda di Catanzaro che hanno scelto il rito ordinario dinanzi al Tribunale collegiale

overing-2

E’ stato rinviato al 12 ottobre prossimo per un difetto di notifica il processo nato dall’operazione antidroga denominata “Overing” scattata nel luglio dello scorso anno. Sono 17 gli imputati dinanzi al Tribunale collegiale di Vibo Valentia. In 23, invece, hanno chiesto ed ottenuto il rito abbreviato e pertanto saranno giudicati dinanzi al gup distrettuale di Catanzaro. Un difetto di notifica del decreto dispositivo del giudizio non ha permesso stamane al Tribunale vibonese di incardinare il processo, che veniva per la prima udienza, con l’ammissione delle prove e dei testi di lista. Tutto rinviato, quindi, al 12 ottobre prossimo.

Associazione a delinquere finalizzata al narcotraffico internazionale di cocaina l’accusa contestata dalla Dda di Catanzaro a tutti gli imputati che sono: Ciro Davolo, 64 anni, di Vibo Valentia; Danilo Fiumara, 47 anni, di Francavilla Angitola (Vv); Filippo Corello, 31 anni, di Vena Superiore(Vv); Antonio Cortese, 50 anni, di San Gregorio d’Ippona (Vv); Bruno Fuduli, 55 anni, di Filandari (Vv), già collaboratore di giustizia nell’inchiesta “Decollo” del 2004 sul narcotraffico e poi arrestato in altra operazione; Domenico Prestinenzi, 54 anni, di Bivona, frazione di Vibo Valentia; Ferdinando Rossi, 47 anni, di Marano (Na); Giuseppe Schiariti, 35 anni, di Panaia, frazione di Spilinga (Vv); Saverio Serra, 45 anni, di Vibo Valentia, ma residente a Campogalliano (Mo); Vito Serratore, 48 anni, di Pizzo Calabro; Aniello Ambrosio, 59 anni, di Riccione; Riza Baco, 38 anni, albanese residente a Fiano Romano; Michele Flemma, di Perugia, 42 anni; Correa Gonzales, 40 anni, colombiano; Aldo Gorgaj, albanese, 38 anni, residente a Fiano Romano; Maria Caren Alvarez Velasquez, 41 anni, colombiana, residente a Scandicci; Elton Zotaj, 36 anni, albanese, residente a Fiano Romano, latitante.

overing

Hanno invece da tempo optato per il processo con rito abbreviato dinanzi al gip di Catanzaro (scelta che comporta un giudizio “allo stato degli atti” ed uno sconto di pena pari ad un terzo in caso di condanna): Domenico Cino, 63 anni, di Spilinga (Vv); Fabrizio Cortese, 44 anni, di San Gregorio; Francesco Cortese, 47 anni, pure lui di San Gregorio d’Ippona; Saverio Patania, 40 anni, di Stefanaconi; Agostino Di Barbora, 53 anni, residente a Mortegliano (Ud); Ismael Maldonado Beltran, 74 anni, colombiano, latitante;Jemenez Callender, 41 anni, venezualano, latitante; Martinez Carvallo, 44 anni, venezualano, latitante; Gonzales Castaneda, 56 anni, del Guatemala, residente a Milano; Elio Dell’Unto, 65 anni, di Aprilia (Lt); Agostino Di Barbora, 53 anni, Mortegliano (Ud); Marilena Facklam, brasiliana, 73 anni, residente a Roma, latitante; Luigi Figini, 63 anni, di Milano; Jennifer Velez Giraldo, 37 anni, colombiana residente a Madrid; Gonzales Gomez, 33 anni, colombiano; Pineda Gomez, 62 anni, colombiano, latitante; Salvatore Iacopetta, 58 anni, di Gioiosa Jonica; Jaramillo Loaiza, 55 anni, colombiano; Tommaso Loccisano, 44 anni, di Marina di Gioiosa Jonica; Dritan Pane, 38 anni, albanese, domiciliato; Jhonny Parada, 47 anni, venezuelano residente a Canino (Vt); Roberto Piras, 73 anni, residente a La Spezia; Claudio Timperi, 53 anni, di Fiumicino; Domenico Trimboli, 62 anni, nato in Argentina e residente ad Alessandria; Alberto Padilla Urena, 49 anni, del Costarica, latitante.

Nell’ambito dell’operazione “Overing”, che costituisce una “costola” della più ampia operazione “Decollo” scattata nel gennaio 2004 con il coordinamento dell’allora pm della Dda di Catanzaro, Salvatore Curcio, sono contestate dieci importazioni di cocaina, con una raffineria della cocaina allestita almeno fino al 2007 in uno stabile di Panaia (frazione di Spilinga, nel Vibonese) che, secondo l’accusa, sarebbe stato intestato al 63enne Domenico Cino. (g.b.)