Siderno: successo per la mostra “Lo sguardo oltre”

Siderno: successo per la mostra “Lo sguardo oltre”

bluocean-lo-sguardo-oltre-siderno-2

Reggio Calabria – Siderno, 4 novembre 2016

Successo di pubblico per la mostra  “Lo sguardo oltre. Reggio Calabria visioni metropolitane”. 

Siderno, Palazzo De Mojà, 28 ottobre – 30 novembre 2016. Interventi delle autorità.

Particolare successo di pubblico e di critica sta riscuotendo la mostra “Lo sguardo oltre. Reggio Calabria visioni metropolitane” allestita presso Palazzo De Mojà di Siderno, nel cuore del borgo antico, dove rimarrà visitabile gratuitamente fino al 30 novembre.

L’evento è stato prodotto grazie alla sinergia tra Bluocean e l’associazione l’Ariete presieduta da Laura Dominici. La presentazione si è svolta alla presenza del Sindaco Pietro Fuda, dell’assessore alla cultura del Comune di Reggio Calabria Patrizia Nardi, di Laura Dominici e dell’Amministratore Unico di Bluocean Francesco Scarpino.

Nel corso della presentazione Pietro Fuda ha lodato il lavoro di Bluocean, riconoscendo il metodo di lavoro di Scarpino che ricorda già “fattivo e concreto” nel periodo di Presidenza Fuda della Provincia di Reggio “con la collaborazione di Francesco Scarpino si sono raggiunti risultati all’avanguardia nel settore della cultura con risultati tangibili per il territorio provinciale”. 

bluocean-lo-sguardo-oltre-siderno-3

Il Sindaco ha anche sottolineato l’importanza della presenza dell’assessore del Comune di Reggio in una “nuova ottica di rinnovata partecipazione e di attestazione dell’importanza dell’evento”. Fuda ha anche sottolineato il lavoro dell’associazione l’Ariete “realtà del territorio in grado di dialogare e stringere partnership di rilievo”. 

L’Assessore Patrizia Nardi ha ricordato come la provincia sia un territorio da vivere e amministrare con una visione unica. “Un evento come “Lo Sguardo Oltre…”, che attraversa diverse locations del territorio, offre spunti di riflessione originali che devono sensibilizzare un lavoro comune all’insegna della più rinnovata partecipazione”.

Laura Dominici ha ringraziato Bluocean per aver accetato l’invito ripercorrendo il programma culturale di Palazzo De Mojà e dell’associazione.

Francesco Scarpino ha presentato la mostra “scatto per scatto” rivelando tutto il lavoro che si nasconde dietro ogni reportage e dietro ogni avventura targata Bluocean’s Workshop National Geographic.

Due suggestioni sottolinea Scarpino, caratterizzano la collezione: la prima è l’assoluta mancanza di “distanze” e “barriere” tra le opere dei grandi della fotografia contemporanea e i giovani professionisti calabresi e non che hanno frequentato il Bluocean’s Workshop; la seconda è l’originalità della proposta artistica: opere di forte impatto emozionale, tutt’altro che stereotipate che rivelano la straordinaria unicità di un territorio da scoprire e da tutelare.

bluocean-lo-sguardo-oltre-siderno-5

Numerosi i visitatori provenienti anche da fuori provincia, e di gruppi organizzati di fotografi e appassionati di fotografia. 

Tra le opere esposte a cura dei docenti del Bluocean’s Workshop e assidui collaboratori di National Geographic, diverse immagini pubblicate sulla rivista NatGeo e due opere tratte da “Stato d’Italia” di Emiliano Mancuso.

In occasione dell’entrata in vigore della Città Metropolitana di Reggio Calabria, Bluocean presenta, dunque, la mostra collettiva con scatti di grandi fotoreporter italiani e giovani talenti emergenti che hanno posato il loro sguardo sul territorio calabrese.  

Un viaggio artistico e allo stesso tempo documentario nella Città Metropolitana di Reggio Calabria attraverso le visioni – specchio delle variegate sensibilità degli autori – di paesaggi contemporanei, allo stesso tempo estàtici, stereotipati o sopraffatti dall’illegalità; arti e tradizioni che caratterizzano questo territorio ai margini d’Italia, al centro del Mediterraneo.

L’incontro tra i maestri della fotografia e i giovani autori nasce con il Bluocean’s workshop, considerato un appuntamento di assoluto rilievo nel panorama didattico e formativo non solo nazionale. Il Bluocean’s workshop, giunto alla settima edizione, è un evento patrocinato da National Geographic Italia di cui Bluocean è partner ufficiale.

27 opere fotografiche riprodotte in grande formato accompagnano il visitatore in una nuova suggestione; un cammino e un coinvolgente racconto tra antiche radici e rinnovate speranze.

bluocean-lo-sguardo-oltre-siderno-4

Espongono:  

I docenti del Bluocean’s Workshop e photoreporter di National Geographic:

Giancarlo Ceraudo, Alessandro Gandolfi, Emiliano Mancuso, Antonio Politano, Sergio Ramazzotti, Bruno Zanzottera.

I fotografi: Cosimo Calabrese, Davide Crea, Alessandro Falcone, Nadia Giovinazzo, Valentina Giovinazzo, Daniele Ligato, Edoardo Lio, Andrea Mandara, Gianluca Meduri, Adele Sergi, Teresa Giordano, Giuseppe Vizzari, Valeria Ferraro.

Nota sul Bluocean’s Workshop

Il Bluocean’s Workshop, evento patrocinato da National Geographic Italia e giunto alla 7° edizione, ha registrato negli anni la direzione di grandi maestri della fotografia contemporanea tra cui Carsten Peter ed Erika Larsen.

Considerato un appuntamento di assoluto rilievo nel panorama didattico e formativo, non solo nazionale, si caratterizza per l’originale metodologia applicata all’insegnamento.  

I partecipanti sono impegnati in sessioni full immersion, d’aula o shooting sul campo, durante le quali, lavorando gomito a gomito con i maestri fotografi, si impegnano a realizzare un reportage fotografico seguendo i dettami di National Geographic. 

Le diverse edizioni interessano tutto il territorio nazionale; diversi moduli del Bluocean’s Workshop sono stati ambientati in Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Veneto, Toscana, Calabria e Sicilia e hanno consentito, oltre ad un più ampio confronto didattico, la documentazione delle straordinarie diversità che rendono unico il territorio nazionale.  

Cordiali saluti

Bluocean – ufficio stampa

bluocean-lo-sguardo-oltre-siderno-1