Sistema duale: pubblicato l’avviso per i Centri di Formazione Professionale

Sistema duale: pubblicato l’avviso per i Centri di Formazione Professionale

roccisano

Il Dipartimento Lavoro della Regione Calabria ha pubblicato con decreto n. 16494 del 21/12/2016 l’invito alla presentazione di proposte progettuali, per consentire l’avvio sul territorio dei percorsi di leFP (Istruzione e Formazione Professionale) nell’ambito del sistema duale, in attuazione della Linea 2 dell’Accordo tra Stato-Regioni sul progetto sperimentale recante “Azioni di accompagnamento, sviluppo e rafforzamento del sistema duale nell’ambito dell’IeFP” e di quanto previsto dal Protocollo di intesa sottoscritto tra la Regione Calabria e il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. 

In particolare, questo avviso si pone gli obiettivi di garantire ai giovani l’assolvimento del diritto-dovere all’istruzione e alla formazione professionale sia attraverso il conseguimento di una qualifica professionale, sia attivando azioni parallele e complementari all’offerta di istruzione, volte a prevenire e contrastare l’abbandono scolastico. Inoltre favorisce l’utilizzo di metodologie didattiche attive e di apprendimento dall’esperienza, mediante le forme di applicazione pratica previste dal sistema duale.

Le proposte progettuali oggetto del presente Invito possono essere presentate esclusivamente dai Centri di Formazione Professionale (CFP) risultati ammessi alla Linea 1 del progetto sperimentale di cui all’Accordo Stato-Regioni del 24/09/2015 in seguito alla selezione effettuata da Italia Lavoro SpA nell’ambito del bando “Programma FIXO – Avviso pubblico per la concessione di contributi ex art.12, L. 241/1990 in favore dei Centri di Formazione Professionale” 

I destinatari dell’offerta formativa dei Percorsi sperimentali triennali di Istruzione e Formazione Professionale devono essere giovani inoccupati o disoccupati di età compresa tra i 14 e i 18 anni (non compiuti) che hanno terminato il primo ciclo di istruzione e non hanno assolto al diritto-dovere all’istruzione e formazione, oppure giovani inoccupati o disoccupati di età compresa tra i 15 e i 24 anni (fino al compimento dei 25 anni) che hanno terminato il primo ciclo di istruzione e che non sono in possesso di diploma di istruzione secondaria superiore.

I settori di intervento devono afferire ad una delle seguenti aree Agroalimentare, Impianti, meccanica e costruzioni, Cultura, informazione e tecnologie Informatiche, Servizi commerciali, Turismo e sport, Servizi alla persona. Tutti i percorsi formativi dovranno prevedere una “formazione duale”, con il rafforzamento dei contenuti di applicazione pratica, da realizzare attraverso il metodo dell’Impresa formativa simulata, dell’Alternanza scuola-lavoro, e dell’Apprendistato. “Lo strumento del duale – ha affermato l’Assessore al lavoro e formazione professionale della Regione Calabria Federica Roccisano – è uno strumento in cui crediamo molto, perché da la possibilità ai giovani corsisti di essere inseriti in attività di formazione professionale e di apprendistato. In questo modo recupereremo giovani energie che avevano abbandonato gli studi, istruendole formalmente e praticamente attraverso il percorso duale. È un metodo ormai consolidato su base europea e che accresce le possibilità dei giovani di trovare lavoro una volta concluso il percorso formativo. Insieme al Presidente Oliverio stiamo mettendo in campo ogni azione possibile per trattenere i giovani nella nostra Regione. La formazione duale sarà quindi un’altra valida opzione che i ragazzi potranno valutare positivamente per il loro imminente futuro.”

Regione Calabria
Assessore al Lavoro, Formazione, Politiche sociali e Pubblica Istruzione