Editoriale: Il Capodanno a Caulonia è una ricorrenza da preservare. Con Mimmo Cavallaro

Editoriale: Il Capodanno a Caulonia è una ricorrenza da preservare. Con Mimmo Cavallaro

Da pochi minuti la nostra antipatica Carcarazza ha pubblicato un pezzo (QUI) sul tradizionale concerto di Mimmo Cavallaro in Piazza Bottari a Caulonia la notte di Capodanno e subito mi tocca cominciare il nuovo anno intervenendo per fare alcune brevi precisazioni, visto che il sito di Ciavula sta scoppiando di visite (soprattutto per il breve pezzo della Carcarazza) e che diversi lettori stanno commentando e ci stanno scrivendo.

Ieri ho trascorso il Capodanno fuori sede, per cui non sono in grado di giudicare il livello di partecipazione al concerto di Mimmo Cavallaro che, dalle foto scattate dalla Carcarazza, sembra comunque inferiore rispetto ad altri anni.

1

Ma partiamo da un dato. Negli ultimi anni il concerto in piazza a Caulonia ha monopolizzato il Capodanno della Locride. Un grandissimo successo per Caulonia dovuto essenzialmente al nostro concittadino Mimmo Cavallaro, che da molto tempo ormai riempie tantissime piazze con la sua musica che attira appassionati di tarantella e fedelissimi fans. A Mimmo Cavallaro dobbiamo dire grazie, perchè il suo talento ha dato lustro a Caulonia anche con questo evento di inizio anno, che è un bene prezioso sul quale bisogna continuare ad investire.

Caulonia deve continuare a distinguersi col concerto di Capodanno che anche nelle modalità (concerto gratuito in una grande piazza pubblica) contrasta con altre forme privatistiche di festeggiare la fine e l’inizio dell’anno. Il concerto di Mimmo Cavallaro è un momento di socialità importante da preservare. Sul risultato di quest’anno potrebbero sicuramente avere inciso le temperature per nulla gradevoli di questi giorni oltre che un certo logoramento dell’iniziativa.

Ci auguriamo che l’anno prossimo vada meglio e che, con la preziosa collaborazione di Mimmo Cavallaro, si trovi il modo di innovare nella continuità, per fare in modo che il Capodanno di Caulonia sia ancora una volta il Capodanno della Locride.

Ne approfitto per augurare a tutti i nostri lettori e alle nostre lettrici un felice 2017.