Locride, controlli e perquisizioni: Denunciate 7 persone, rinvenute munizioni e droga

Locride, controlli e perquisizioni: Denunciate 7 persone, rinvenute munizioni e droga

Riceviamo dal Gruppo Carabinieri di Locri e pubblichiamo:

Continuano i servizi di controllo straordinario del territorio disposti dal Gruppo Carabinieri di Locri finalizzati alla repressione dei reati in genere con particolare attenzione a quelli di natura predatoria, nonché al contrasto di attività illecite legate allo spaccio di sostanze stupefacenti e al porto abusivo di armi e oggetti atti ad offendere.

A tal proposito, negli ultimi giorni, sono state passate al setaccio le aree più “degradate” dei maggiori centri della locride, in particolare quelli della zona nord, ove maggiore è la percentuale di giovani e giovanissimi che si “affacciano” alla vita criminale.

I Carabinieri hanno eseguito numerose perquisizione personali, veicolari e domiciliari. Hanno effettuato diversi posti di blocco ed hanno altresì proceduto al controllo di 151 persone e di 82 veicoli nelle aree oggetto dell’incremento di episodi criminali.

All’esito dei mirati servizi:

– i Carabinieri della Stazione di Riace hanno denunciato:

  • un 44enne del posto ed una 32enne di origini rumene, per furto di energia elettrica. I due, in concorso tra loro, avrebbero realizzato, presso l’attività commerciale di proprietà del primo, un allaccio abusivo alla rete “Enel”, mediante l’utilizzo di vario materiale elettrico, che è stato sottoposto a sequestro;

  • due persone di origini nigeriane ed una di origini ghanesi, di età compresa tra i 21 e i 30 anni, per violenza privata e percosse. Gli stessi si sarebbero rivoltati contro gli operatori dell’associazione “Riace Accoglie”, a causa della mancata consegna dei c.d. “Pocket-Money”, non ancora erogati dalla Prefettura;

– i Carabinieri della Stazione di Roccella Jonica hanno denunciato un 63enne del luogo, per violazione degli obblighi imposti dalla sorveglianza speciale di P.S. L’uomo, in atto sottoposto alla predetta misura, è stato sorpreso dai Carabinieri fuori dalla propria abitazione, oltre l’orario stabilito dal decreto di sottoposizione;

– i Carabinieri della Stazione di Marina di Gioiosa Jonica hanno denunciato un 20enne del posto, per guida in stato di alterazione psicofisica per uso di sostanze stupefacenti. Lo stesso, sorpreso alla guida di un’autovettura durante un controllo alla circolazione stradale, è risultato positivo all’accertamento clinico tossicologico, riportando valori, relativamente ai cannabinoidi, superiori ai limiti consentiti;

– i Carabinieri della Stazione di Gioiosa Jonica, nel corso di un rastrellamento finalizzato alla ricerca di armi, munizioni e sostanze stupefacenti, hanno rinvenuto in località Papina di Martone, 50 cartucce cal. 20 e 24 grammi di marijuana, abilmente occultati in una catasta di legna. Il materiale rinvenuto in ottimo stato di conservazione è stato sottoposto a sequestro.

CarabinieriEVIDENZA

Salva

Salva