Movimento 14 luglio: “L’Asp la smetta col gioco delle tre carte…altrimenti ci arrabbiamo”

Movimento 14 luglio: “L’Asp la smetta col gioco delle tre carte…altrimenti ci arrabbiamo”

Riceviamo e pubblichiamo dal “Movimento 14 luglio – Nicotera”movimento-14-luglio

Leggiamo con stupore le dichiarazioni del sub Commissario prefettizzio al Comune di Nicotera Nicola Auricchio, rilasciate al giornalista de La C Agostino Pantano e riportate ieri da “Il Vibonese”, secondo cui c’è stato un “vertice con i delegati della società Sorical e i tecnici dell’Asp” dal quale sarebbe emerso che “gli ultimi risultati forniti dall’Asp confermano che i livelli degli agenti inquinanti presenti nell’acqua sono rientrati nella norma”.
A giudicare da quanto documentato nel sito dell’ASP – Dipartimento Prevenzione, nella sezione dal suggestivo titolo “Acque Trasparenti”, le cose non stanno così:
Al 29/12 alla fontana pubblica a via castello ala marina risultano coliformi a 37° C, ma soprattutto Al 29/12 all’”uscita filtri impianto medma”(ovvero alla fonte, a monte degli stessi serbatoi comunali gestiti da SORICAL) il clorito è a 780 + 260 (valori max 700) e il manganese a 49 (max 50). Notiamo come il prelievo del 19/12 rilevi il Manganese a 57 + 8, con tanto di nota del Dirigente Medico Dott. Carnovale, datata 23/12, che “prescrive intervenire prontamente (entro 24 ore) per la risoluzione della criticità…”. Che in 10 giorni la società sia riuscita a ridurre entro il limite di 50 il valore ci conforta relativamente, poiché nessuna evidenza scientifica è stata al momento addotta a ritenere che tale criticità, da sempre oscillatoria, non possa domani tornare a superare i limiti già raggiunti.
Ma lo stupore aumenta a considerare come le analisi pubblicate oggi sul sito non siano le stesse di quelle pubblicate qualche tempo fa, con riferimento ai medesimi prelievi! Risultanze che noi avevamo prontamente scaricato dal sito e che ci consentono di documentare le omissioni sopraggiunte nella comunicazione on line dei valori!
In base alle analisi miracolosamente scomparse dal sito dell’ASP, al 29/12 – data fatidica, visto che a detta di Sorical e ASP segnerebbe l’agognato raggiungimento della “conformità” – all’”Uscita Filtri Impianto Medma” risulta la presenza del terribile batterio pseudomonas aeruginosa in quantità di 5UFC/100 mL, mentre all’”Uscita Serbatoio Marina” la concentrazione dello pseudomonas sale a 12UFC/100 mL.
Aggiungiamo una induzione scientificamente fondata, se non provata: la presenza eccessiva di cloriti segnala un procedimento, ormai noto a noi paesani, di iperclorazione che determina la puzza di varichina anche per 20 giorni dell’acqua che esce dai rubinetti di casa e ha causato in tempi recenti la morìa dei pesci della vasca comunale alla marina, cosiccome già accaduto e denunciato nel maggio 2015.
Questa cattiva pratica, suscita dubbi sulla veridicità delle risultanze microbiologiche (comunque frutto di analisi mai soddisfacenti in base alla mancanza di molti parametri, almeno nei dati pubblicati). IL CLORO INFATTI SERVE APPUNTO AD AMMAZZARE I BATTERI. In più, ciò implica come noto lo sviluppo di pericolosi composti detti “trialometani” notoriamente cancerogeni, la cui presenza andrà seriamente monitorata nei prossimi tempi.

Di seguito il documento che attesta la presenza dello pseudomonas poi colposamente omesso dal sito dell’ASP.dati arpacal nicotera

Movimento 14 luglio – Nicotera