Pronta la nuova versione di Ciavula. E anche quella schifosamente vecchia di Caulonia

Pronta la nuova versione di Ciavula. E anche quella schifosamente vecchia di Caulonia

Tutto intorno a noi evolve, tutto cambia continuamente, quello che resta immobile viene sorpassato, annullato. E’ la legge dell’evoluzione che domina su questo pianeta fin dalla nascita della vita.

E’ il momento anche per Ciavula di evolvere, di cambiare pelle (o piumaggio) e migliorarsi.

Nel giorno in cui questa testata festeggiava i due anni di vita avevamo annunciato delle novità. La prima è ormai alle porte, mancano poco più di 24 ore alla messa in rete della nuova versione del sito. Nuovo logo, grafica rinnovata, un giornale più facilmente navigabile e con nuovi servizi. Da venerdì mattina potrete leggere le nostre notizie sulla versione 2.0 e ovviamente attendiamo, come sempre, i vostri commenti, le vostre critiche e i vostri consigli.

Quello che invece sembra non evolvere sono le miserabili dinamiche politiche a cui assistiamo in queste ore a Caulonia, che si prepara alle elezioni che si terranno tra un mese. Manca ormai pochissimo alla presentazione delle liste e gli elettori ancora non conoscono le identità di coloro che concorreranno ad occupare la poltrona di primo cittadino. I soliti giochi dietro le quinte, i soliti accordi (e disaccordi) di potere che stanno già provocando sgomento e disgusto in molti di noi. Tutti pronti a fare largo al vecchio che avanza.

La nostra linea editoriale è stata spesso contestata dai politici che finivano di volta in volta nel mirino. Alcuni hanno anche sostenuto che la nascita di Ciavula fosse propedeutica ad una candidatura del sottoscritto alle elezioni. E di proposte di candidatura a onore del vero ne sono arrivate, ancora in queste ultime ore, ma sono tutte state cortesemente rifiutate. E non perchè non crediamo nell’impegno diretto di cui anzi sentiamo il bisogno (altrimenti Ciavula non esisterebbe) ma solo perchè ci rifiutiamo di farci trascinare nelle squallide e meschine logiche che stanno dominando la politica cauloniese. Chiunque saranno i misteriosi candidati a sindaco che ci verranno imposti dalle oligarchie nostrane che prima o poi (presto) spazzeremo via, e chiunque sarà ad indossare la fascia tricolore troverà in noi sempre una voce costruttivamente critica, un megafono dei problemi dei cittadini.

Ciavula da venerdì cambierà nella grafica, ma resterà uguale nella sostanza. Saremo ancora la spina nel fianco dei potenti di turno.

Tagged with