San Ferdinando: Arrestate due persone

San Ferdinando: Arrestate due persone

Nel corso dell’ultimo weekend i Carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro, diretta dal Tenete Gabriele LOMBARDO, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, hanno arrestato complessivamente 2 persone.
In particolare, nella giornata di sabato 29 aprile, a San Ferdinando (RC), i militari della dipendente Aliquota Radiomobile – N.O.R., unitamente a quelli della locale Stazione Carabinieri, hanno sottoposto a fermo d’indiziato di delitto d’iniziativa due soggetti, AUDDINO Ismaele di anni 19 e CARBONE Michele di anni 48, poiché responsabili del reato di furto aggravato in concorso.

 

 

AUDDINO ISMAELE CL.98

Carbone Michele cl.69

In particolare, nel corso di un normale servizio di controllo del territorio svolto nella 2^ zona industriale di San Ferdinando, i militari dell’Aliquota Radiomobile intercettavano i due soggetti mentre, a bordo di un trattore con un rimorchio carico di materiale ferroso di vario genere e motori elettrici, per un peso complessivo di 1000 kg circa, si allontanavano cn atteggiamento sospetto. Pertanto i Carabinieri, ritenendo che il materiale trasportato potesse essere di provenienza illecita, immediatamente provvedevano a bloccarli appurando che quanto trasportato era stato asportato poco prima dalla sede della ditta “Cartiera del Sud s.r.l”, (azienda fallita nel mese di ottobre 2016 e sottoposta a curatela fallimentare). Alla vista dei militari uno dei due però riusciva a darsi alla fuga venendo però rintracciato poco dopo nei pressi della sua abitazione e condotto in caserma per gli accertamenti di rito.
In virtù del quadro indiziario emerso nell’immediatezza, i due soggetti sono stati sottoposti a fermo di indiziato di delitto del quale veniva data immediata notizia al PM di turno presso la Procura della Repubblica di Palmi che, in attesa del giudizio di convalida previsto per la data odierna, disponeva che gli arrestati venissero tradotti presso le proprie abitazioni in regime di arresti domiciliari.
Il materiale rubato è stato invece restituito all’avente diritto.