Inaugurazione del Centro di Aggregazione Sociale “San Michele Arcangelo” a Gioiosa Ionica

Inaugurazione del Centro di Aggregazione Sociale “San Michele Arcangelo” a Gioiosa Ionica

Si terrà giovedì 8 giugno, a partire dalle ore 18.00 la cerimonia inaugurale del Centro di Aggregazione Sociale “San Michele Arcangelo”, sito in Gioiosa Ionica in Via Bugella e Contrada Maratà.Il Centro mette insieme l’impegno della Parrocchia di San Nicola di Bari per la realizzazione di un’area verde attrezzata con il percorso voluto dal Comune di Gioiosa Ionica, dalla Diocesi di Locri – Gerace e dalla stessa Parrocchia, intrapreso insieme al Tribunale di Reggio Calabria – Sezione Misure di prevenzione, per il riutilizzo a fini sociali di un bene sequestrato alla criminalità organizzata.

Si concretizza in questo modo l’impegno assunto nell’iniziativa pubblica tenutasi il 24 novembre 2016 a Gioiosa Ionica, alla presenza di numerose autorità, di continuare il percorso già avviato per l’utilizzo del bene sequestrato, nonostante il 24 settembre 2016 un incendio doloso lo avesse fortemente danneggiato.

L’iniziativa di giovedì è strutturata in due momenti: si inizia alle ore 18.00 con l’inaugurazione dell’oratorio all’interno del bene sequestrato (numerose le attività di socializzazione e formazione previste nella struttura), tornato a nuova vita dopo i notevoli danni causati dall’incendio del settembre scorso. Oggi il bene è tornato pienamente funzionale grazie all’impegno della Parrocchia di San Nicola di Bari e del Comune di Gioiosa Ionica. Dopo questo primo momento, ci si sposterà a pochi metri di distanza, nell’area verde di contrada Maratà all’interno della quale la Parrocchia ha realizzato un campetto in erba sintetica per il calcio a 5 ed un campo di bocce.

Durante l’iniziativa sarà proiettato un breve video di presentazione dei lavori e del percorso di impegno realizzato in questi mesi. Previsto il saluto del Sindaco Salvatore Fuda, del Vescovo di Locri – Gerace Francesco Oliva e del Prefetto di Reggio Calabria Michele di Bari.

L’Amministrazione Comunale e la Parrocchia considerano tale iniziativa un segno forte e concreto, che dà speranza e che contribuisce alla crescita civile e sociale di tutta la comunità, consegnando soprattutto ai più giovani uno spazio fisico e ideale dove potersi formare come cittadini responsabili e solidali.

Gioiosa Ionica, 6 giugno 2017