Grenci polemizza con Federica Roccisano

Grenci polemizza con Federica Roccisano

Ho sentito nel confronto televisivo tra Caterina Belcastro e Franco Cagliuso,  per bocca di quest’ultimo,  che egli  avrebbe ricevuto il sostegno di Federica Roccisano.

Faccio fatica a pensare che Roccisano, che fu nella lista con  Campisi,  Tucci, Vigliarolo e Petrolo,  e quindi con la lista insieme per Caulonia nel 2012,  mentre Cagliuso stava dall’altra parte nella lista unione democratica capeggiata da Riccio, possa  oggi appoggiare  Cagliuso. Guarda caso i quattro compagni di viaggio della Roccisano sopra citati oggi sono tutti nella lista di Belcastro.

Inoltre, cosa molto più rilevante e di sostanza politica, Roccisano è assessore della giunta Regionale Calabra a guida Mario Oliverio, che ieri sera sette giugno era a Caulonia a sostenere Caterina Belcastro Sindaco.

Ancora.  Se non vado errato Roccisano è stata nominata assessore in quota Partito Democratico, o comunque  in quanto fedele appartenente a quel partito.  Partito di cui Caterina Belcastro è segretaria a Caulonia; ed è il PD che l’ha voluta nella giunta della città metropolitana; e che ripone in lei affidamento e credibilità.  Va ancora aggiunto che l’asse promotore e trainante della lista città futura è il PD cauloniese senza nulla togliere alle altre componenti degne di tutta la considerazione politica.

Ci meraviglia quindi come l’assessore regionale Roccisano, cauloniese a 24 carati,  allieva di Attilio Tucci e, aggiungo io di mia responsabilità, forse debitrice verso questo sul piano politico, non fosse al fianco del Presidente  Oliverio, e quindi di Città futura,  la sera del sette giugno  alla bella e partecipata manifestazione di piazza Bottari.  Manifestazione a cui hanno accorso esponenti del partito  e delle istituzioni da tutta la provincia.

Sono certo  che Federica Roccisano vorrà chiarire e sono certo prenderà  le distanze dalla millanteria di Franco Cagliuso.

Bruno Grenci  8 giugno 2017