Obbligo vaccinazione a scuola: la circolare dell’Istituto Comprensivo Gioiosa/Grotteria

Obbligo vaccinazione a scuola: la circolare dell’Istituto Comprensivo Gioiosa/Grotteria

La Dirigente Scolastica dell’Istituto Comprensivo Gioiosa-Grotteria, la Prof.ssa Marilena Cherubino, ha inoltrato a tutti i genitori interessati una circolare esplicativa sull’obbligo di prevenzione vaccinale.

Come noto, alcune recentissime modifiche normative, hanno inserito l’obbligo di vaccinazione gratuita per i minori da 0 a 16 anni, affidando compiti di vigilanza proprio alle autorità scolastiche locali. In assenza della documentazione accertante l’avvenuta vaccinazione, sono stati previsti blocchi alle iscrizioni dei bambini interessati e sanzioni pecuniarie ai geitori inadempienti.

Per avere tutte le informazioni del caso, riportiamo di seguito il testo specifico della Circolare n. 159 del 21/08/2017. Tutta la documentazione, compresa la sotto riportata Circolare, è facilmente reperibile sul sito web dell’IC Gioiosa-Grotteria al seguente link: http://www.icgioiosagrotteria.gov.it/circolari-e-avvisi/386-circolare-n-159.html

l’ingresso della Scuola Media “D. Cento” a Gioiosa Ionica

 

Gioiosa Ionica, 21/08/2017
Circolare n.159

Ai Sigg. Genitori
degli alunni dell’IC. di
Gioiosa Ionica /Grotteria

E p.c.
Ai Docenti

Al DSGA e Personale ATA

Sito web
Atti-Sede

Oggetto: “Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale” -D.L. 7 giugno 2017, n. 73, convertito in Legge, con modificazioni, il 28 luglio 2017. Indicazioni operative .

Il decreto legge n. 73 del 7 giugno 2017, a seguito delle modifiche approvate dal Senato e
dell’approvazione definitiva in data 28 luglio 2017, ha introdotto l’obbligo di vaccinazione gratuita per i minori da 0 a 16 anni, affidando dei compiti di vigilanza, controllo e segnalazione alle Istituzioni scolastiche.

Le vaccinazioni rese obbligatorie, da effettuare secondo il “Calendario vaccinale”, sono DIECI:

1. anti-poliomielitica
2. anti-difterica
3. anti-tetanica
4. anti-epatite B
5. anti-pertosse
6. anti-Haemophilus influenzae tipo b
7. anti-morbillo
8. anti-rosolia
9. anti-parotite
10. anti-varicella

Sono esonerati dall’obbligo summenzionato i minori che si siano immunizzati contraendo naturalmente la malattia o quelli per i quali la vaccinazione costituisce un serio pericolo in relazione a precise condizioni cliniche.

L’avvenuta immunizzazione deve essere comprovata dalla notifica del medico curante, mentre le specifiche condizioni cliniche vanno attestate da un medico di medicina generale o da un pediatra di libera scelta.

Tra le novità approvate dal Senato, per i soggetti immunizzati che hanno già avuto una delle malattie infettive l’obbligo vaccinale potrà essere assolto, di norma, con vaccini in formulazione monocomponente o combinata, senza l’antigene relativo alla malattia già contratta.

Bambini da 0 a 6 anni

Il rispetto degli obblighi vaccinali è un requisito per l’ammissione all’asilo nido e alle scuole dell’infanzia. I bambini non vaccinati non potranno quindi essere ammessi alla frequenza di queste scuole.

Bambini e ragazzi da 6 a 16 anni

Dalla scuola primaria (scuola elementare) in poi i bambini e i ragazzi possono accedere comunque a scuola, ma, in caso non siano stati rispettati gli obblighi, viene attivato un percorso di recupero della vaccinazione ed è possibile incorrere in sanzioni amministrative.

Cosa devono fare le famiglie per l’a.s. 2017-2018 (Disposizioni transitorie)

In base alla normativa vigente, i genitori/esercenti la responsabilità genitoriale ed i tutori dei minori di età fino a 16 anni, e di tutti i minori stranieri non accompagnati dovranno presentare entro:

➢ il 10 settembre 2017per la scuola dell’Infanzia;

➢ il 31 ottobre 2017 per la scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado.

LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE:

– copia del libretto delle vaccinazioni vidimato dal competente servizio della ASL comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie previste dalla normativa in base all’età oppure attestazione avente data certa rilasciata dal competente servizio della ASL riportante l’elenco delle vaccinazioni effettuate.

In alternativa è possibile presentare un’AUTOCERTIFICAZIONE (secondo il modello allegato), con l’obbligo di presentare la documentazione originale entro il 10 marzo 2018;

oppure

– la notifica effettuata dal medico curante o gli esiti dell’analisi sierologica comprovante
l’avvenuta “Immunizzazione da malattia naturale” che esonera dall’obbligo della relativa vaccinazione;

oppure
– la richiesta di esonero per accertato pericolo per la salute del minore in relazione a specifiche condizioni cliniche attestate dal medico di famiglia o dal pediatra di libera scelta;

oppure

– la copia della prenotazione dell’appuntamento presso l’ASL relativa alla presentazione di formale richiesta di vaccinazione, recante la data certa di avvenuta ricezione da parte dell’ASL.

Per l’anno scolastico 2017/2018, i genitori/esercenti la responsabilità genitoriale ed i tutori dovranno attenersi agli obblighi di vaccinazione secondo la seguente calendarizzazione:

– i nati negli anni dal 2001 al 2011 hanno l’obbligo di assolvere agli adempimenti documentali per le seguenti vaccinazioni:

anti-epatite B;
anti-tetano;
anti-poliomielite;
anti-difterite;
anti-pertosse;
anti-Haemophilus influenzae tipo b;
anti-morbillo;
anti-rosolia;
anti-parotite.

– i nati dal 2012 al 2016 hanno l’obbligo di assolvere agli adempimenti documentali per le seguenti vaccinazioni:

anti-epatite B;
anti-tetano;
anti-poliomielite;
anti-difterite;
anti-pertosse;
anti- Haemophilus influenzae tipo b;
anti-morbillo;
anti-rosolia;
anti-parotite;
anti-meningococco C.

La documentazione vaccinale completa dovrà essere consegnata a mano entro i termini su indicati presso la segreteria dell’ I.C.

Cosa accade se la famiglia non presenta la documentazione

Nel caso in cui il genitore o tutore non presenti a scuola, nei termini previsti, la documentazione richiesta:

– per la SCUOLA DELL’INFANZIA, l’impossibilità per i minori di frequentare le lezioni;

– per la SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO, l’ulteriore obbligo del Dirigente Scolastico di inserire i minori per i quali è impossibile essere sottoposti a vaccinazione in classi nelle quali sono presenti solo minori vaccinati o immunizzati.

In entrambi i casi il dirigente scolastico o il responsabile dei servizi educativi è tenuto a segnalare la violazione alla ASL entro dieci giorni.

Sanzioni previste

L’ASL, ricevuta la segnalazione da parte dell’Istituzione scolastica, qualora non si sia già attivata, contatta i genitori/tutori/ affidatari per un appuntamento e un colloquio informativo indicando le modalità e i tempi nei quali effettuare le vaccinazioni prescritte.

Se i genitori non si presentano all’appuntamento oppure, a seguito del colloquio informativo, non provvedano a far somministrare il vaccino al bambino, l’ASL contesta formalmente l’inadempimento dell’obbligo.

La mancata osservanza dell’obbligo vaccinale a seguito della contestazione dell’ASL comporta che i genitori e i tutori si vedono applicata una sanzione amministrativa pecuniaria da 100 euro a 500 euro, proporzionata alla gravità dell’inadempimento. (ad esempio: al numero di vaccinazioni omesse).

Si fa infine presente che il Ministero della Salute ha pubblicato una pagina web dedicata all’indirizzo http://www.salute.gov.it/portale/vaccinazioni/homeVaccinazioni.jsped ha predisposto il numero verde 1500 per ogni necessità di chiarimenti.

Cordiali saluti

Il Dirigente scolastico
F.to Prof.ssa Marilena Cherubino

Allegati:
Circolare Ministero della Salute
Modello di autocertificazione