Atti vandalici al centro per le tartarughe di Brancaleone, vetri e infissi completamente distrutti

Atti vandalici al centro per le tartarughe di Brancaleone, vetri e infissi completamente distrutti

Riceviamo e pubblichiamo

Oggi, purtroppo, non vi raccontiamo la storia del recupero o del rilascio di una Tartaruga Marina, come siamo soliti fare. Oggi vi vogliamo dare notizia di una spiacevole vicenda accaduta durante la notte tra il 26 e il 27 dicembre 2017. Un atto vandalico/intimidatorio ad opera di un gruppo di delinquenti, armati di pietre e spranghe, ha letteralmente assaltato le finestre della struttura che ospita il Centro Recupero Tartarughe Marine di Brancaleone. Tutti gli infissi, adiacenti alla linea ferroviaria, sono stati distrutti, recando notevoli danni alla struttura e agli animali ricoverati. Infatti al suo interno, si trovano in cura tartarughe marine e altre specie soccorse dai nostri operatori, e i frammenti dei vetri rotti dalle gesta incivili di queste persone, sono naturalmente finiti all’interno delle vasche e dei ricoveri che ospitano gli animali. Il personale veterinario dopo l’accaduto si è subito mobilitato per gli accertamenti sanitari.

Filippo Armonio, responsabile del CRTM di Brancaleone, nell’immediato ha subito provveduto ad avvertire i carabinieri per denunciare quanto accaduto. Siamo stanchi di questa situazione, in quanto non si tratta di un episodio isolato, ma di una serie di atti di entità sempre più grave, che la nostra associazione subisce.
Inoltre, venendo meno la sicurezza del personale e degli animali ricoverati, al momento non sappiamo per quanto tempo sarà possibile garantire il soccorso di tartarughe e altre specie in difficoltà, perché la sicurezza degli operatori e degli animali viene prima di tutto.

Filippo Armonio
Responsabile Centro Recupero Tartarughe Marine di Brancaleone