Lettore segnala gravi disservizi sulle bollette idriche del comune di Caulonia

Lettore segnala gravi disservizi sulle bollette idriche del comune di Caulonia

Riceviamo e pubblichiamo la segnalazione di un lettore in merito ad alcune incongruenze relative alle bollette idriche inviate dal comune di Caulonia:

Buongiorno, sono un cittadino acquisito del comune di Caulonia, sicuramente nella mia situazione si ritrovano tutti i miei concittadini… volevo segnalarvi come il comune di Caulonia con la nuova amministrazione voglia far cassa alle spese dei cauloniesi che dopo sei anni senza pagare la tassa idrica per nulla facenza delle vecchie amministrazioni, si ritrovano a pagare entro dicembre ben due annualità, mettendo in grosse difficoltà tutti i contribuenti. Nel dettaglio, vorrei farvi capire meglio cosa si son permessi di fare. A settembre mi perviene tramite posta ordinaria una lettera da parte del comune in cui mi intimavano di pagare la tassa idrica relativa all’anno 2012 dell’importo di 369 euro in unica soluzione o dilazionata in due rate con scadenza marzo e maggio, quindi già scadute. In più una seconda lettera con la quale mi invitavano a recarmi al comune per regolarizzare il contratto idrico che a quanto pare non risultava mai stato fatto o comunque con anomalie. Mi reco al comune dove mi ritrovo circa una ventina di cauloniesi tutti con lo stesso invito. Vengo ricevuto dopo circa due ore di attesa da un collaboratore dell’ufficio preposto il quale mi riferisce che per quanto riguarda il contratto ancora non erano stati preparati da parte loro e che si erano sbagliati a mandare l’avviso, rimandando il tutto a fine anno. Faccio presente l’anomalia per quanto riguardava il pagamento rateizzato già scaduto della suddetta tassa idrica e che teoricamente per la loro negligenza mi ritrovavo già in mora, questi mi risponde di non preoccuparmi e che bastava che la pagassi entro la fine dell’anno. Una settimana fa mi perviene tramite raccomandata l’intimazione di pagamento entro fine dicembre relativa alla tassa idrica 2012 aggravata di altri 7.50 euro per le spese di notifica, quando mi avevano detto semplicemente di pagarla entro dicembre. Ieri ennesima presa in giro da parte del comune, mi perviene il pagamento della tassa idrica relativa all’anno 2013 datata 09.11.2017, dell’importo di 386 euro, pagamento in unica soluzione entro dicembre o in due rate scadenza 11.11.2017 e la seconda fine dicembre.

Anche in questa potete notare la sfacciataggine del comune che per mettere le pratiche a posto hanno datato le lettere con data antecedente alla prima scadenza ma le hanno inviate circa un mese dopo, e stiamo parlando di lettere inviate nello stesso comune, non credo che le poste italiane impieghino quasi 30 giorni a recapitare una lettera nello stesso comune. Ricapitolando, mi ritrovo a pagare circa 800 euro di tasse nel mese di dicembre tutte per loro errori. Giustamente ora ci sono le tredicesime sugli stipendi quindi quale miglior occasione per far cassa, per il comune è come fare 6 al superenalotto, ma per i contribuenti questo è un vero e proprio salasso. E’ una vera e propria indecenza, premere fino all’osso povera gente che non aspetta altro che arrivi lo stipendio di dicembre per respirare un po’ e questi che fanno? Ci tartassano di tasse arretrate sottolineando che questa situazione di ritardo è solo ed esclusivamente per colpa loro.

Grazie anticipatamente, confido in voi per sollevare questo scempio prodotto dal comune di Caulonia.
p.s.: Dimenticavo che la lettura del consumo è attribuita forfettariamente perché al comune sono troppo impegnati per farlo…

 

Lettera firmata