Olimpiadi di astronomia: primo traguardo per gli studenti dello Zanotti Bianco

Olimpiadi di astronomia: primo traguardo per gli studenti dello Zanotti Bianco

Gli studenti dell’Istituto superiore “Zanotti Bianco” si sono distinti egregiamente nel superamento delle prime selezioni alle Olimpiadi di Astronomia con grande soddisfazione dei docenti e del dirigente scolastico Antonino Morfea. In tutto sette gli allievi che hanno superato le prime prove, appartenenti ai diversi plessi che gravitano intorno alla sede principale, quali l’Ita di Caulonia, l’ITT di Monasterace e di Marina di Gioiosa Ionica. Il concorso, organizzato dalla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione e dal Comitato scientifico delle stesse, viene coordinato ogni anno da docenti universitari di fisica, astronomia, chimica e scienze, i quali garantiscono la promozione e l’attuazione delle Olimpiadi sia a livello nazionale che internazionale. Grazie a competizioni simili, gli alunni sono stimolati allo studio delle discipline scientifiche, in particolare l’astronomia e l’astrofisica, abituandosi all’approccio verso metodologie di problem solving e al sano confronto con altri partecipanti accomunati dallo stesso interesse. Le Olimpiadi si presentano come gare individuali, articolate in quattro fasi: una prima prova da espletare all’interno dell’Istituto a cui fa seguito una di tipo regionale e/o interregionale; una terza fase di carattere nazionale e, infine, un’ultima fase di stampo internazionale. Le prove, spalmate nelle diverse fasi e di difficoltà crescente, vertono su questionari strutturati, risoluzione di problemi, prove pratiche e di carattere osservativo. Gli alunni dello Zanotti Bianco hanno superato la prima fase che li porterà direttamente a Reggio Calabria il 19 febbraio, dove gli allievi si confronteranno nella gara regionale e/o interregionale. Al fine di essere adeguatamente preparati, l’Istituto organizzerà dei corsi mirati di matematica, fisica e astronomia, di cui gli studenti fruiranno in orario extracurriculare durante il pomeriggio. Ciavula si complimenta con alunni e docenti, augurandosi che questo possa essere il primo dei tanti traguardi da tagliare nel tempo.