Ubriaco picchia i genitori, minaccia gli agenti con una pistola e viene arrestato

Ubriaco picchia i genitori, minaccia gli agenti con una pistola e viene arrestato

Riceviamo e pubblichiamo

L’attività di intensificazione del controllo del territorio e di contrasto della criminalità diffusa disposta dal Questore della Provincia di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, in occasione delle festività natalizie ha portato all’arresto in flagranza di reato un 26enne reggino per il reato di resistenza, lesioni e minacce aggravate.

Stanotte, le volanti sono intervenute presso l’abitazione di una coppia di coniugi che ha segnalato al 113 di essere stata aggredita dal proprio figlio in evidente stato di alterazione. Il personale delle Volanti giunti sul posto hanno trovato l’abitazione completamente a soqquadro e sono stati accolti dal padre e dalla madre dell’aggressore i quali presentavano diverse escoriazioni agli arti inferiori e uno di loro un’evidente ferita lacero contusa al capo con copiosa perdita di sangue. Alla vista degli operatori della Polizia di Stato il reo prima ha estratto contro gli agenti una pistola, priva del tappo rosso poi rivelatasi fedele riproduzione per dimensioni, colore e forma ad una rivoltella a tamburo e, dopo essere stato prontamente disarmato, si è scagliato contro gli agenti con furia, in preda ai fumi dell’alcool, provocandone lesioni personali. Giovane è stato pertanto arrestato e condotto nella camera di sicurezza della Questura in attesa del giudizio direttissimo della giornata odierna.

Ufficio Stampa Questura Reggio Calabria