Gioiosa Ionica, inaugurazione della stagione concertistica il 16 febbraio a Palazzo Amaduri

Gioiosa Ionica, inaugurazione della stagione concertistica il 16 febbraio a Palazzo Amaduri

Riceviamo e pubblichiamo

Gioiosa Jonica – Venerdì 16 febbraio 2018 alle h 18,00 presso il Palazzo Amaduri concerto inaugurale della stagione concertistica 2018 organizzato congiuntamente da MA Calabria e l’Associazione Ars Musicae di Gioiosa jonica.

Protagoniste della serata, sostenuta dal MiBACT e dalla Regione Calabria, la flautista Francesca Salvemini e la pianista Silvana Libardo che presentano un interessante programma che prevede l’interpretazione delle seguenti opere: di Gaetano Donizetti la Sonata in Do maggiore, di Cecile Chaminade il Concertino op. 126, di Leonard Berstein Tonight ( dal film West Side Story) di Max Steiner Tara’s Theme (dal film Via col Vento), di Maurice Jarre Lara’s Theme (dal film Il Dottor Zivago), di George Gershwin An American in Paris ( dal film omonimo) e The man I love (per pianoforte solo), di Sammy Fain Love is a many splendored thing (dal film omonimo), di Nino Rota Amarcord (dal film omonimo), Valzer del commiato (dal film Il gattopardo), La dolce vita (dal film omonimo), Otto e mezzo (dal film omonimo), di Antonio Salvemini Melodia Orientale, di Ennio Morricone Playing Love (dal film La leggenda del pianista sull’oceano), Gabriel’s oboe (dal film The Mission).

Francesca Salvemini, nata a Brindisi nel 1975, si diploma al Conservatorio “G. Verdi” di Milano e consegue il “Prix de Virtuosité” presso il Conservatoire Superieure de Musique” di Ginevra nella classe del grande flautista francese Maxence Larrieu. Figlia d’arte, apprezzata per l’innata musicalità e la comunicativa veicolate da un suono generoso ed emozionante, intraprende giovanissima una intensa attività concertistica che la porta ad esibirsi in più di 500 concerti per le piu importanti società concertistiche in Italia, Europa (Austria, Germania, Francia, Spagna, Portogallo, Belgio, Olanda, Norvegia, Slovacchia, Polonia, Romania, Turchia, Montenegro, Macedonia), Stati Uniti, Messico e America Latina.

In veste solistica con orchestra si è prodotta in prestigiosi luoghi della musica quali: Philharmonie di Berlino, Sala Verdi del Conservatorio di Milano, Gran Teatro La Fenice di Venezia, Grande Salle du Conservatorie a Ginevra, Teatro San Benito Abad di Città del Messico, Concert Salonu ad Istanbul, ed altre ancora a New York, Madrid, Amsterdam, Helsinky…

Si esibisce con orchestre quali: I Solisti Veneti, I Solisti Aquilani, I Solisti di Madrid, la State Orchestra of Moscow, Orchestre Filarmoniche di Ploiesti e Bacau, Izmir e Delvet Sinfoni Orchestrasi, Philarmonica di Stato del Messico, Sinfonica di Opole in Polonia, Radomska Orkiestra Kameralna, e molte altre, collaborando con direttori quali C. Scimone, K. Sanderling, G. Khun, M. Corboz, O. Balan, G. Yasliçam. Si è prodotta in formazioni cameristiche con artisti quali: Maxence Larrieu, Claudi Arimany, Pierluigi Camicia, Silvana Libardo, Alan Branch, Claudia Antonelli.

Ha tenuto Masterclass e corsi di perfezionamento in Italia e in Università degli USA e dell’America Latina e pubblicato opere didattiche e trascrizioni per flauto e pianoforte per Florestano Edizioni. Ha inciso per Velut Luna di Padova, Bongiovanni di Bologna e Acustica di Lecce.

È docente di flauto presso il Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli. Silvana Libardo, si è formata al Conservatorio “N. Picinni” di Bari alla Scuola dei Maestri Michele Marvulli e Marco De Natale, perfezionandosi successivamente a Roma con il M° Rodolfo Caporali. Svolge un’intensa attività concertistica come solista, in formazioni cameristiche e con l’orchestra, collaborando con direttori e solisti di prestigio internazionale. In duo con sua figlia, la flautista Francesca Salvemini, ha tenuto oltre trecento concerti in Italia ed all’estero (Belgio, Turchia, Germania, Brasile, USA) riscuotendo lusinghieri consensi di pubblico e di critica e recentemente ha inciso un CD per la casa discografica “Velut Luna” di Padova, sulle colonne sonore più celebri del cinema italiano.

Notevole è la sua attività didattica che esercita nei corsi di perfezionamento in Italia e all’estero: Università di S:Maria-Brasile, Festival di musica da camera di Resistencia-Argentina, Festival “Musiques en Mer”-Italia, Festival di Anzio-Arts Academy- Roma, Università della Georgia- Macon, Università di San Antonio-Texas, Cours International de Piano-Bruxelles. Già docente titolare di pianoforte principale al Conservatorio di Lecce ha curato la pubblicazione del testo di “Didattica Pianistica” edito dalla Florestano di Bari

Ufficio Stampa AMA Calabria