Locri, una denuncia per detenzione di armi clandestine e munizioni

Locri, una denuncia per detenzione di armi clandestine e munizioni

Riceviamo e pubblichiamo

Nei giorni scorsi i Carabinieri della Locride e dello Squadrone Carabinieri “Cacciatori” di Calabria, hanno passato al setaccio centri abitati e campagne con perquisizioni e rastrellamenti nelle zone impervie pre-aspromontane controllando casolari e anfratti naturali.

I Carabinieri della Stazione di Locri hanno denunciato un 68enne del posto, R.P., per detenzione di armi clandestine e munizioni. I militari dell’Arma, nel corso di una perquisizione locale estesa a un terreno di proprietà dell’interessato, hanno rinvenuto un fucile cal. 8 privo di matricola, alterato, modificato e pronto a sparare con il “colpo in canna”, nonché numerose cartucce. Le armi e le munizioni, in ottimo stato di conservazione, sono state sequestrate.

Ufficio Stampa Comando Provinciale CC Reggio Calabria