Lavoro sommerso, controlli nelle aziende reggine: multe per 27 mila euro

Lavoro sommerso, controlli nelle aziende reggine: multe per 27 mila euro

Riceviamo e pubblichiamo

Nella giornata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Reggio Calabria, durante un’attività ispettiva finalizzata al contrasto del lavoro sommerso e irregolare in vari settori, adottavamo provvedimenti di sospensione attività imprenditoriale per impiego di personale non risultante dalla documentazione obbligatoria, nei confronti di:
1. un’azienda agricola, con sede legale in Rosarno e operativa in Rizziconi, in cui erano impiegati 3 lavoratori in “nero” su 4 controllati;
2. una carrozzeria con sede operativa a San Giorgio Morgeto, in cui sono stati sorpresi 2 lavoratori in “nero” su 2 controllati;
3. un esercizio pubblico (bar) a Siderno, in cui era era impiegato 1 lavoratore in “nero” su 3 controllati;
4. una falegnameria di Laureana di Borrello, con 1 lavoratore in “nero” su 1 controllato.
Complessivamente venivano contestate violazioni amministrative per 27 mila euro.

Ufficio Stampa Comando Provinciale CC Reggio Calabria