Giovanni Maiolo invitato ad una cena con l’ex Presidente dell’Ecuador Rafael Correa e l’ex ministro degli esteri

Giovanni Maiolo invitato ad una cena con l’ex Presidente dell’Ecuador Rafael Correa e l’ex ministro degli esteri

Le simpatie ed amicizie latinoamericane del Direttore di Ciavula Giovanni Maiolo sono note. Dal sostegno alla rivoluzione bolivariana del compianto Presidente del Venezuela Hugo Chavez all’incontro con l’attuale presidente Nicolas Maduro fino alla visita alle zone occupate nel Chiapas messicano dai guerriglieri dell’esercito zapatista di liberazione nazionale, Maiolo si è sempre schierato con la ribellione al capitale e allo sfruttamento.

Reportage dal Chiapas – ultima parte

Ed ora che in Ecuador si sta ripetendo quanto accaduto col golpe giudiziario in Brasile ai danni di Lula, l’ex Presidente dell’Ecuador Rafael Correa (mito anche di Beppe Grillo https://www.huffingtonpost.it/2017/01/27/rafael-correa-m5s_n_14438226.html) e il suo ex ministro degli esteri Ricardo Patiño parteciperanno giovedì 17 maggio a Roma ad una conferenza stampa e poi ad una cena organizzata dal “Comitato Internazionale per la Liberazione di Glas” al fine di denunciare a livello internazionale il caso del VicePresidente dell’Ecuador in carica, Jorge Glas, arrestato senza prove e con una condanna che viola lo stato di diritto nel paese sud americano.

Jorge Glas, vicepresidente eletto ed in carica, come l’ex Presidente del Brasile Lula, viene accusato e condannato per associazione illecita in base ad una accusa fatta da una multinazionale che, al contrario, non subisce nessun tipo di penalità.

Tutto questo accade mentre il presidente dell’Ecuador Lenin Moreno, eletto nelle liste del partito di Rafael Correa e con l’appoggio di quest’ultimo, tradisce il progetto originale del progressismo latinoamericano e costituisce un’alleanza strategica con le destre possidenti del Paese per portare avanti un programma di austerità economica, che riapre le porte all’intervento militare degli Usa nella frontiera con la Colombia e che è volto a discreditare i grandi risultati ottenuti in termini di sviluppo umano, riduzione della povertà e disuguaglianza, accesso a salute ed istruzione portati avanti da 10 anni di Revolucion Ciudadana guidata da Rafael Correa.

Tutto ciò rientra in una nuova strategia regionale, che invece di far intervenire eserciti, torturare e far disperdere le tracce degli oppositori, preferisce per mezzo della magistratura  rompere il vincolo di fiducia reciprocatra un popolo per la prima volta rappresentato dalle istanze della sinistra latinoamericana e i suoi Leader.

Ciavula, pur essendo una testata locale, è orgogliosa di schierarsi dalla parte degli ultimi della Terra e di difendere le conquiste sociali che hanno fatto uscire dalla povertà milioni di persone. Per questo ringraziamo per l’invito Rafael Correa, Ricardo Patiño, il “Comitato Internazionale per la Liberazione di Glas” e tutti coloro che in Italia e nel mondo si battono per la giustizia sociale.