Grave atto intimidatorio al Sindaco di Stilo, incendiata la sua casa di campagna

Grave atto intimidatorio al Sindaco di Stilo, incendiata la sua casa di campagna

Notizia tratta da: corrieredellacalabria

STILO Un incendio, appiccato nella mattinata di lunedì, ha distrutto l’abitazione di campagna del sindaco di Stilo, Giancarlo Miriello. Ad accorgersi del fumo, così com’è stato riportato dal Quotidiano, è stato lo stesso primo cittadino che nel pomeriggio si è recato nell’abitazione in contrada Mila a pochi chilometri da Stilo. Sul posto sono intervenuto i carabinieri della Stazione di Roccella e i Vigili del fuoco che hanno subito allontanato e messo in sicurezza una bombola del gas. Distrutti e danneggiati dalle fiamme tutti i mobili e gli elettrodomestici presenti all’interno dell’immobile. I carabinieri hanno rinvenuto e posto sotto sequestro un piede di porco e una tronchese da carpentiere utilizzati per forzare un portoncino in ferro ed entrare nell’abitazione.
L’intimidazione al primo cittadino si inserisce in un’escalation di episodi violenti contro i gli amministratori locali. Come ricorda il quotidiano, negli ultimi 5 mesi si sono verificati 3 incendi, ritenuti di natura dolosa e un’intimidazione con colpi di pistola contro un consigliere comunale. Ancor prima, numerosi erano stati gli attacchi diffamatori contri amministratori e dipendenti comunali.
«Si tratta di poveracci che non hanno cultura e che vanno avanti senza rispettare le regole. Noi stiamo combattendo l’illegalità sul territorio – ha dichiarato il sindaco Miriello in un’intervista -. Io vado avanti per la mia strada. Abbiamo scelto questa strada e proseguiremo».