Il lavoro della Guardia Costiera di Roccella per lo sbarco di 38 migranti

Il lavoro della Guardia Costiera di Roccella per lo sbarco di 38 migranti

Riceviamo e pubblichiamo:

 

Nella giornata di sabato 09 maggio 2018, il personale dell’Ufficio CircondarialeMarittimo di Roccella Jonica è stato impegnato in una attività di ricerca e soccorso afavore di un’imbarcazione di migranti in difficoltà nelle acque antistanti il Comune di Siderno Marina (RC).
Alle ore 17:50 circa, la Sala Operativa del Comando dei Carabinieri di Vibo Valentia inoltrava comunicazione telefonica, proveniente da telefono satellitare, con la quale veniva richiesto soccorso da una imbarcazione alla deriva.
Tuttavia la cattiva qualità della comunicazione ed il forte vento, in sottofondo, non consentivano di apprendere l’esatta posizione dell’unità.
Alle ore 18:15 la S.O. della Capitaneria di Porto di Reggio Calabria disponevano l’uscita della M/V CP 326, dal porto di Roccella Jonica.
Alle ore 18:30 un elicottero della squadra volo della Polizia di Stato si alzavano in volo.
Alle ore 18:50 l’elicottero comunica di aver intercettato una imbarcazione sul punto geografico di coordinate: Lat. 38° 12’ 20’’ N; Long. 016° 28’ 39’’ E, ovvero a circa 9 miglia nautiche al traverso del Comune di Siderno Marina (RC).
Alle ore 19:45 giungevano sul punto la motovedetta CP 326 che prestavano soccorso all’unità in difficoltà.
L’unità in questione risultava essere una imbarcazione a vela di lunghezza di circa 10 metri, scafo in vetroresina, con a bordo 38 migranti di cui Pakistani: 19 uomini, una donna ed un minore; Afgani: 9 uomini, 3 donne e 2 minori; Sri Lanka (Cingalesi) 2 uomini; Iracheni un uomo.
L’unità con a bordo i migranti veniva scortata nel porto di Roccella Jonica ove veniva ormeggiata alle ore 21:30.
Seguivano le consuete operazione di trasbordo dei migranti, verifica delle condizioni di salute (risultate buone), accertamenti di Polizia ed il successivo trasferimento presso il centro di prima accoglienza di Roccella Jonica (RC).