Reddito di Inclusione: dal 1 giugno è più semplice richiederlo – nuovi requisiti

Reddito di Inclusione: dal 1 giugno è più semplice richiederlo – nuovi requisiti

Notizia tratta da: andrealancia.it

Senza fare confusione ecco di seguito i nuovi requisiti richiesti che permettono a tutti di poter richiedere il rilascio della carta REI sulla quale l’INPS, qualora beneficiari, accrediterà il sussidio.

Pertanto dal 1 giugno 2018 potranno presentare la domanda al proprio comune di appartenenza i cittadini che hanno i seguenti requisiti di natura esclusivamente economica:

– soglia Isee fino a 6.000;

– euro soglia ISRE fino a 3.000 euro, per la parte patrimoniale;

– patrimonio immobiliare: la soglia è sotto 20mila euro al netto dell’abitazione principale;

– Patrimonio mobiliare: come conti correnti, depositi, etc…, se superiori a 10 mila euro.

Dunque come è possibile constatare tutti i cittadini che posseggono i requisiti elencati possono inoltrare l’istanza per l’ottenimento del beneficio del reddito di inclusione.

L’iter da seguire è:

1. presentare l’istanza al proprio comune di residenza utilizzando il nuovo modulo REI

– 2. Il Comune, una volta ricevuta tutta la documentazione, verifica la correttezza dei dati e la trasmette all’Inps;

– 3. L’Inps controlla il possesso dei requisiti, e:

se l’esito è positivo, Poste Italiane, emette la carta sulla quale accrediterà l’importo spettante in base al numero dei componenti della famiglia richiedente;
se l’esito è negativo, viene inviata una comunicazione al cittadino con le motivazioni del rigetto, in modo tale che lo stesso possa tutelarsi con eventuale ricorso;
In base al numero dei componenti del nucleo familiare verranno erogati i seguenti importi:

N. Componenti REI
1 €. 187,50
2 €. 294,38
3 €. 382,50
4 €. 461,25
5 €. 534,00

Coloro i quali avessero inoltrato istanza in data antecedente il 1 giugno e non avessero ancora ricevuto alcuna risposta sarebbe opportuno richiedere la revisione della domanda.

Per maggiori informazioni potete contattarmi, sarò lieto di poter fornire approfondimenti ed eventualmente indirizzarvi a qualche CAF/Patronato efficiente.

Andrea Lancia