Sos ponte Allaro: pronti alla mobilitazione

Sos ponte Allaro: pronti alla mobilitazione

Riceviamo e pubblichiamo

Si è concluso ieri sera l’incontro organizzato da AttiviAmo Caulonia, atto a raccogliere consensi e idee per una prossima manifestazione di protesta per cercare di sensibilizzare le competenti autorità, a risolvere la grave criticità del ponte sull’Allaro sul quale si transita ad una sola corsia da ben 968 giorni e per la quale non s’intravede nessun atto risolutivo concreto.
All’incontro, che ha visto una buona partecipazione di pubblico, sono intervenuti anche amministratori di comuni vicini e un consigliere regionale, evidenziando la loro attività in questa “Odissea”.
Noi aggiungiamo, attività che non ha prodotto alcun risultato apparendo, proprio, come nel poema omerico, la tela di Penelope.
Le richieste del movimento civico e dell’assemblea cittadina da formulare alle autorità competenti sono emerse essere le seguenti:
1) L’adozione della procedura di somma urgenza prevista dal nuovo codice degli appalti all’articolo 163, sotto in parte riportato.
2) In subordine, un piano d’urgenza nell’esecuzione dei lavori, consistente nella previsione di doppia turnazione giornaliera e di esecuzione anche nelle giornate festive.
3) Esecuzione di un terrapieno parallelo al corso del ponte, con convogliamento delle acque in idonei tubi d’acciaio, tale da permettere il transito veicolare in piena sicurezza anche dei mezzi pesanti.
4) La nomina di un commissario straordinario per il rispetto dei tempi di esecuzione come da crono programma dei lavori.
I cittadini hanno manifestato rabbia, disappunto e una marcatissima sfiducia nelle istituzioni evidenziando la necessità di una drastica protesta, che si svolgerà prossimamente, quale potrebbe essere quella d’incatenarsi sul ponte.

E’ stata scongiurata la possibilità di blocco del traffico atteso che s’incorrerebbe nell’interruzione di pubblico servizio e arrecherebbe ulteriore disagio all’utenza già penalizzata.
Quale idea di manifestazione civile, quella più avvalorata è risultata quella d’incatenarsi sul ponte.
Cercheremo, quindi, di avanzare in questa direzione, e a tal fine, chiediamo a tutti i cittadini del comprensorio e a tutti gli amministratori di dare adesione all’iniziativa di formare una catena umana manifestando la loro disponibilità.
Allorquando saranno raccolte adesioni sufficienti, formeremo la catena alla presenza delle maggiori testate giornalistiche e televisive nazionali che verranno convocate sul posto.
Pertanto, chiunque, volesse esprimere la propria disponibilità, può farlo mediante comunicazione del proprio nominativo e del contatto telefonico all’indirizzo email attiviamocaulonia@gmail.com
Unitevi alla nostra battaglia di civiltà !

Articolo 163) Procedure in caso di somma urgenza e di protezione civile.
In circostanze di somma urgenza che non consentono alcun indugio, il soggetto fra il responsabile del procedimento e il tecnico dell’amministrazione competente che si reca prima sul luogo, può disporre, contemporaneamente alla redazione del verbale, in cui sono indicati i motivi dello stato di urgenza, le cause che lo hanno provocato e i lavori necessari per rimuoverlo, la immediata esecuzione dei lavori entro il limite di 200.000 euro o di quanto indispensabile per rimuovere lo stato di pregiudizio alla pubblica e privata incolumità. (disposizione modificata dal DLgs 56-2017 in vigore dal 20-5-2017)

Rocco Femia

Ciavula

GRATIS
VIEW